Alpet (Mont) da Saint Dalmas le Selvage via Mont Aunos

Alpet (Mont) da Saint Dalmas le Selvage via Mont Aunos

Dettagli
Dislivello (m)
1087
Quota partenza (m)
1500
Quota vetta/quota (m)
2563
Esposizione
Nord
Difficoltà sciistica
BS
Tipologia
Bosco rado

Località di partenza Punti d'appoggio
Lou Ben Manja St. Etienne de Tinee

Note
Localmente l'itinerario è noto come salita al Mont Aunos. L'Alpet forma l'estremità settentrionale dello spartiacque tra il Vallon de Giargues e il Vallon de Demandols, i cui torrenti sono affluenti della destra orografica della Tinèe. L'Itinerario si sviluppa in gran parte sul versante settentrinale, ammantato di conifere e protetto dal vento.
Descrizione

Dal parcheggio di Saint Dalmas le Selvage (c. 1500m.) si segue la stradina che scende sul fondo del vallone, su un ponte di pietra (1476 m.) si passa sulla destra orografica del Vallon de Saint Dalms. Su questo versante si sale ad est al limite del bosco, si oltrepassa il Vallon de la Combe d’Aunos, poi quello del Ruisseau de l’Adret Blanc (1602 m.) e si raggiunge l’inizio del bel pianoro (radura) che precede il Col d’Anelle (grangia 1705 m.) Qui si svolta a destra (SO) per seguire la vecchia pista di sci abbandonata che porta a quota 2006 dove terminava l’impianto di risalita. Si lascia a destra il piccolo circo della Combe d’Aunos e si punta verso sud lungo un ripido lariceto e si arriva ad una radura che porta nei pressi di quota 2247 sulla stretta Crete du Content, scavata sul versante opposto da profondi burroni. Si persorre ora il crestone più ampio e meno ripido che porta sul piatto Mont Aunos (2514 m.) e di qui in breve sulla vicina cime dell’Alpet (2563 m.) discesa lungo l’itinerario di salita con possibili varianti nel bosco.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Haute Tinée 1 3639 OT
Bibliografia:
Alpi Liguri Alpi Marittime Alpes de Provence Jean Charles Campana
skiappa
28.03.2010
11 anni fa
Link copiato