Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa

Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa
La gita
irui70
4 30.07.2020

Partiamo alle h. 05.45 dal Rif. B.Gastaldi dove abbiamo pernottato, le condizioni di salita sono molto buone. Pian del Gias ancora quasi tutto innevato, arrivati in vista della P.ta Collarin siamo saliti subito a dx risalendo su terreno morenico fino a portarci sul nevaio sotto la P.ta Chalanson dove abbiamo continuato su neve raggiungendo il P.so di Chalanson sup. 3350mt. Dal passo mettiamo piede sul tratto superiore del Glacier des Evettes con buona copertura nevosa salendo facilmente alle rocce in cresta dove continuiamo cercando di rimanere più a filo possibile fino in vetta senza trovare neve. Corda ramponi e piccozza sono rimasti nello zaino, noi non li abbiamo usati, paradossalmente il punto più critico dove i ramponi e picca potrebbero servire è il ripido nevaio da traversare (circa 20mt.) per scendere dal Rif.Gastaldi a Pian del Gias. Al ritorno percorriamo a ritroso la cresta proseguendo poi fino alla P.ta Collerin concatenandola facilmente. Montagna più frequentata (almeno oggi) dal versante Francese con una quindicina di persone, dal versante Italiano a parte noi viste due cordate.

Ritorno dopo sei anni in Val d’Ala salendo al Rif. B.Gastaldi. Ottimo rifugio egregiamente gestito con norme anti Covid ben rispettate. Mzp a 49€ soci CAI, in più se si prenota on line con carta di credito e caparra di 20€ a persona si può usufruire di un extra sconto cumulabile. noi l’abbiamo fatto pagando alla fine 42 € a testa…non male. Cena dai sapori etnici ottima con 4 portate più dolce. Colazione del mattino un po’ sottotono come varietà, rispetto alla cena serale, in media con altri rifugi. Per foto report completo digita sul mio sito blog (Su e giù…con lo zaino 3)

Link copiato