Ailefroide – Premiere Pointe de Palavar – Gazon Maudit

Ailefroide – Premiere Pointe de Palavar – Gazon Maudit
La gita
riccardobubbio
3 04/07/2020

alcune precisazioni .. accesso: dalla fontana prendere la strada a sin.. seguirla per 150 m circa fino ad una presa d’acqua recintata (che vedete sulla dx) in prossimità di dove la parete del palavar e’ più vicina alla strada parcheggiare: la traccia e’ pochi metri più’ avanti (segue la sponda sinistra salendo di un torrentello)
arrivati all’attacco le 3 vie partono tutte molto vicine (nessuna scritta alla base) per il primo tiro si può’ fare qualunque delle 3 l’importante e’ alla fine del primo tiro non sbagliare : non ha senso fare l’attacco originale in quanto poi a metà del primo tiro si deve fare enorme traverso a dx.. incrociando le corde con eventuali altre cordate.. meglio a questo punto attaccare petit palavar o addirittura la varante di Fleurs blu diretta su S1 (indicata sulla guida ci Cambon come c1)
l1, l2 e l3 chiodatura giusta ma non sicuramente abbottonata.. stanno tra il 5b e il 5c ; l4 in realtà’ e’ un breve trasferimento (citata come 5b sarà al massimo un 3b) fermarsi alla sosta sulla dx gia’ visibile dalla sosta precedente (15 m max) non tentare di proseguire fino alla parete in quanto non ci sono piu’ soste
l5 6a ben chiodato (ma l obbligatorio a mio parere rimane 6a)
l6 -l7 ben chiodati. sul 5c attenzione la sosta di l7 e’ su 2 spit non collegati da cordone… non saltarla perché’ non si riesce a concatenare con l8
l8 un tettino un po di forza ben ammanigliato per il resto facile arrivati su fare sosta su albero.. poi scendere a sin (faccia a valle ) per traccie di sentiero fino a prendere la sosta di les fleur blu
DISCESA
calata 1 : 50 metri fino a una cengia ben visibile .. sosta dopo sulla dx occhio agli alberi che potrebbero far impigliare la corda segue la via fleurs blu
calata 2 50 metri fuori via su parete verticale con parti strapiombanti… fino ad una grande cengia sottostante con corda fissa
seguire corda fissa sulla dx fino a calata 3 (sulla via fleurs blu)
al termine di calata 3 traversare sulla dx (faccia a monte) su traccia urfida (okkio ) fino a prendere le corde fisse ben visibili sullo sperone
le corde sono molto usurate.. (okkio) seguire le corde fino ad un pratino
al pratino faccia a monte andare a sinistra e scendere qualche metro nel canale sottostante (molto urfido) ATTENZIONE … su un pietrone presente spit con maillon (poco visibile anche scendendo e assolutamente non visibile dall’alto .. fare attenzione perché’ e’ assolutamente necessario fare calata da li.. impossibile scendere a piedi !!!) calata 40 metri da li sentiero fino alla strada

via interessante ma “complicata” in salita per l’intrico di vie che ci sono, in discesa per le calate non proprio banali ..
dal secondo tiro in poi granito stupendo.. se fa caldo portarsi acqua perché’ tutta la via e’ al sole
con Roberta in splendida forma che ha fatto da prima l4 l6 l7

Link copiato