Acque Rosse (Colle delle) da Lillaz

Acque Rosse (Colle delle) da Lillaz
La gita
airin
5 24/06/2017

Gita stupenda, a mio avviso in uno degli angoli piu’ belli, solitari e selvaggi della valle d’Aosta, e ricco di storia.
Alta probabilita’ di incontrare camosci e stambecchi.

Il percorso di sola andata fino al Colle e’ piuttosto lungo – circa 13.5 km di sviluppo e 1400 m di dislivello. Possibile partenza dal Rifugio Sogno di Berdzé, per spezzare.
Difficile nella parte alta, dove finisce la mulattiera reale di caccia o il sentiero e iniziano le pietraie (un tempo attraversate da mulattiere anch’esse).

Torno in questa valle dopo 13 anni, quando era quasi salita al Colle della Scaletta salvo desistere a pochi metri dal colle, in pietraia, causa scariche dagli stambecchi in alto.
Questa volta la meta e’ il colle di Acque rosse, ma arrivata ai laghi desisto nuovamente, causa tempi stretti e poco allenamento, e anche l’eccesso di prudenza per il tratto delicato in pietraia causa assenza di compagnia. I laghi sono comunque una meta appagante gia’ di per se’. In attesa di un’altra occasione!

Ancora una volta non mi spiego come il Colle del Rancio potesse essere usato come valico, visto che nel canalino ripido da valle non vedo nemmeno una traccia di sentiero, o nemmeno riesco a immaginarmelo. Mi chiedo se in realta’ il passaggio non avvenisse dal piu’ accessibile (almeno dal lato VdA) Colle della Scaletta?

Link copiato