Abisso (Rocca dell’), Monte Frisson, Cima del Lago dell’Oro da Limonetto, anello per il Colle di Tenda

Abisso (Rocca dell’), Monte Frisson, Cima del Lago dell’Oro da Limonetto, anello per il Colle di Tenda

Dettagli
Dislivello (m)
1950
Quota partenza (m)
1356
Quota vetta/quota (m)
2755
Esposizione
Tutte
Grado
F

Località di partenza Punti d'appoggio
Alberghi a Limone.

Note
Lunga traversata con facoltativa salita a tutte le cime dal Monte Chiamossero, al Frisson, Rocca Bastera, Cima Lago dell'Oro e infine la Rocca dell'Abisso su itinerario sempre ben segnato ma selvaggio.
Avvicinamento
Da Borgo San Dalmazzo per la Val Vermenagna o da Ventimiglia per la Val Roya, si raggiunge Limonetto.
Descrizione

Dal piazzale degli impianti di Limonetto (m.1356), si risalgono le piste e per sterrata si arriva al bivio (Pal.) per andare a dx raggiungendo le Case Brunda e da li a dx per sentiero all’itinerario che arriva da Limonetto, oppure direttamente per i pascoli senza sentiero si arriva al Pian Madoro (m.1765).
Ora si segue il sentiero verso il Passo Ciotto Mien e al bivio si va a sx fino alla dorsale est e per la quale si sale lasciando il sentiero per il Lago dell’Oro superando la Cima Est (m.2417) e per cresta a raggiungere il Monte Chiamossero (m.2478).
Scesi verso sud all’ evidente Passo del Diavolo (m.2405), si scende il canalino e per sentierino segnato si prosegue verso il Lago dell’Oro senza raggiungerlo, per salire a dx il ripido canalino su tracce superando il masso incastrato, collegandosi nell’itinerario che arriva da Palanfre’ e per il quale si prosegue e dopo i due tratti attrezzati ad arrivare in vetta al Monte Frisson (m.2637).
Ritornati indietro, si raggiunge il Lago dell’Oro (m.2440) e da li (segni rossi) si va a sx per salire la pietrosa valletta fino alla sella dove in breve a sx si raggiunge la Rocca della Bastera (m.2617).
Ritornati alla sella, si seguono i segni rossi lungo la valletta che verso dx portano alla Cima Lago dell’Oro (m.2665) da dove si prosegue presso la cresta verso sud est sempre con segni rossi e arrivati al colletto (segni sempre), si scende a dx per un centinaio di metri lungo un canalino per poi andare a sx tra rocce e salti fino a imboccare il ripido canalino che si risale tra tracce e placche rocciose (F) con sempre i segni fino in cresta e verso dx tra le rocce alla Cima piu’ alta e alla Rocca dell’Abisso (m.2755).
Per la discesa si prosegue facilmente sull’itinerario classico fino a dopo il Colle di Tenda (m.1871), per poi a sx (rudere) a scendere lungo il sentiero GTA e tra piste e sterrata a tornare dagli impianti.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali editore-Val Vermenagna,Pesio,Alta Valle Ellero,Parco Naturale Marguareis 1:25000.
Bibliografia:
In Cima nelle Alpi Marittime vol. 2
4 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato