Abeni Flue Via Normale da Fafleralp

Abeni Flue Via Normale da Fafleralp
La gita
ste_6962
5 31/08/2013

Aveva proprio ragione Franz Roten…è proprio una gita da fare! Questa montagna era da un annetto in lista, ed ecco un buon obiettivo per una tre giorni nell’Oberland Bernese! Arrivati venerdì verso mezzogiorno dopo un viaggio lunghetto (noi siamo arrivati da Genova!) ci siamo messi in marcia…immaginando che sarebbe stata piuttosto lunga vedendo la posizione della Hollandia Hutte! Siamo saliti prima lungo l’ottimo sentiero (con segnavia bianco-blu e ometti) fino all’inizio del Langgletscher. Poi una groppa di ghiaccio abbastanza ripida, un aggiramento di una zona crepacciata e poi un’ampia e fastidiosa morena che abbiamo risalito tra le due parti del ghiacciaio, infine rimesso piede sul ghiacciaio pendii abbastanza ripidi e due crepacci ma superati agevolmente fino alla Lotschenlucke. Poi ampio crestone che ci ha portati a quel nido d’aquila che è l’Hollandia Hutte. Per noi ci sono volute 7 ore…la morena è stata il tratto più faticoso che abbiamo sentito sulle gambe! Ottima accoglienza al rifugio…solo la gestrice e noi tre. La posizione dove è costruito il rifugio e l’ambiente circostante sono veramente grandiosi !! Il giorno seguente siamo partiti alle 5,00 con una giornata limpida e stellata, una prima parte un pò ripida con alcuni crepacci che si aggirano, poi un lungo tratto pianeggiante fino ad arrivare sotto il ripido pendio (30°) che con alcune diagonali e due crepacci attraversati e poi la facile cresta (con 30 cm. di neve fresca) e l’ampia cima! Panorama veramente spettacolare e vastissimo! Vista che spazia da tutto l’Oberland, al Gruppo del Rosa, Weisshorn, Cervino, fino ad arrivare al Gruppo del Bianco! Saliti in 3 ore e mezza dalla Hollandia Hutte. Oggi in cima e su questa montagna eravamo presenti solamente noi. Poi scesi alla Hollandia e nuovo pernottamento, dato che la discesa a fondovalle era piuttosto lunga e avendo tre giorni a disposizione abbiamo preferito passare una seconda notte quassù. Dopo un pomeriggio di riposo e di contemplazione di panorami affascinanti e una buona cena, al rifugio erano presenti una ventina di persone, una notte di riposo ci stava, ci siamo goduti il rifugio…e un tramonto splendido! Domenica mattina siamo partiti alle 6,00 e scesi a Fafleralp in ore 4,30, trovando neve dura e il ghiacciaio in buone condizioni, con la parte bassa di ghiaccio vivo ma con attenzione si scende bene. Ottima scelta, l’Oberland Bernese merita di essere frequentato! Per noi sono stati tre giorni da ricordare ! Ambienti himalayani con distanze e accessi ai rifugi veramente notevoli ! Una salita facile su ghiacciaio in un ambiente grandioso adatta anche a gruppi o gite sociali del CAI o associazioni simili.

Ottima tre giorni nell’Oberland Bernese in compagnia di Enrico M. e Davide I. del Gruppo Camosci del CAI Ligure Genova. Gita altamente consigliabile merita alla grande ! Ottima compagnia come al solito. La nostra soddisfazione merita ampiamente le 5 stelle! Non sarà un 4000 ma a noi è piaciuto parecchio. Oltre alla foto se avete tempo e voglia guardatevi il video…merita!

Link copiato