peraldo-dan


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita rapida in mattinata...rigelo notturno ok, abbiamo messo i coltelli nel traverso e negli ultimi 100 m (residui ghiacciati di una piccola valanga). Traccia evidente praticamente su tutto l'itinerario.Panorama spettacolare dalla vetta in una giornata veramente calda.Scesi alle 11 su neve varia non eccezionale ma sciabile...a valle poi bagnata.
Stranamente nessuno in giro, soli lungo tutto l'itinerario.

con Alessandro sempre in forma e pronta alla chiamata dell'ultima ora..
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
...alpi marittime...bella avventura alla rocca dell'abisso.
Neve continua lungo il percorso anche se scarsa in zona.
Per errore e fortuna abbiamo salito il canale con esposizione sud-est, discesa fantastica alle 12:00 per poi ripellare e seguire il percorso corretto sino alla vetta. TOT 1750 D+ e 16 km di sviluppo (allego percorso - il percorso normale vira decisamente a sinistra all'altezza delle rocce).
Condizioni sicurissime, neve un po' ventata ma sciabile, sotto al canale abbiamo trovato già neve rigelata - ore 15).
Nel complesso bellissima gita in ambiente super, si vede il mare dalla vetta per poi spaziare su Monviso, Rosa e tutto il piemonte.
con Luca e Francesco, che mi hanno assecondato seguendomi nella folle idea di ripellare e salire...cmq non mollano mai!

in rosso canale exp sud-est e in giallo percorso normale

variante nel canale esp. sud-est - ripido 30-40°
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
primi 400 m di dislivello sulle piste (consigliato partire presto) poi si sale su bei pendii ampii e sicuri. Unica difficoltà il pendio ripido che porta al colle Tza Seche (girare a sinistra in fondo al vallone) oggi tutto da battere ma in condizioni comunque sicure. Parte alta il vento ha spazzato e affiora in alcuni punti l'erba (si passa senza problemi), fondo bello duro. Crestina finale ok.
Discesa con neve molto varia, crosta gelata sopra, poi farina sotto il colle poi crosta portante e non e poi 400 m sulle piste che fanno comunque piacere. Ambiente bello con vista su tutta la val d'aosta.Oggi meteo così così' ma ce l'abbiamo fatto prima della nevicata del pomeriggio.
con luca e francesco in grande forma come battitore di traccia sul ripido...

salendo dal colle verso quota 3000

il battitore sotto il colle (pendio ripido)

uscita spaziale al colle
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Notturna al chiaror di luna piena. Condizioni ok nel boschetto con traccia evidente e su neve molto asciutta, in alto tutto ok qualche brevissimo tratto ghiacciato.
Solo noi nella vallata a goderci la luna. Panorama e ambiente super con temperatura fredda (-10 circa in vetta) ma comunque sopportabile.
Discesa parte alta senza problemi poi su pista sino al Devero.
con Alessandro e Nicolò. Skialp al chiaror di luna sempre molto suggestivo.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Al momento si sale sci ai piedi dalla macchina con ottima copertura. Il finale è piuttosto tecnico, molte inversioni lungo il canale abbastanza ripido. Canale comunque in condizioni non ghiacciato e sciabile senza particolari problemi. Sviluppo piuttosto lungo (circa 11 km dalla macchina alla vetta) con dislivello di 1400+.
L'idea era per la forclaz du bre,,,poi dubbi perplessità del gruppo ci hanno infilato in una gita più tecnica del previsto....ma ci siamo divertiti! con Francesco, Filippo, Luca.

canale N-NE
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Spettacolo...Lancebranlette. Saliti con impianti da La Thuile per arrivare con gli sci al passo del piccolo San Bernardo (chiedere alla cassa formula 15 euro - compresi 3 impianti). Al colle si indossano le pelli e si inizia a salire in direzione Ovest, attenzione ad alcune gonfie con canali profondi, sino a puntare verso la cresta, da qui girare in direzione Nord-Ovest. Da lì inizia la salita più tecnica con molte inversioni e su pendii ripidi, si affronta quindi la pala finale sino alla vetta (abbiamo calzato i coltelli che ritengono utili). Noi abbiamo lasciato gli sci su un muretto di pietre e raggiunta la cima a piedi. Bellissima vista su Bianco, Dente, Jorasse, Alpi Francesi....
Discesa non banale soprattutto per i primi 50 m (pendio ripido ed esposto, sconsigliatissimo cadere...) attenzione a non scendere troppo ma girare a sinistra da dove si è salita. Da lì in giù meraviglia su neve polverosa da urlo sino al passo. Da li si rimettono le pelle per circa 15 min...e poi discesa su piste sino alla Thuile. Angolo di nicchia ma veramente bello...
con Alessandro in forma strepitosa (ripete anche le super gite il giorno successivo).
Solo noi due su tutto l'itinerario...

parte finale a piedi, e comodo deposito sci..

la cresta e la via di salita...

pala finale
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: parcheggio superiore prima dello sbarramento in cemento
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni buone...abbiamo percorso la stradina sino all'alpe Giasset (4km - 1 h circa dal parcheggio) per poi puntare in direzione nord su ampi pendii.
Salita non difficile su fondo duro lavorato dal vento...traccia assente ma punta evidente.
In vetta un po' di vento ma niente di preoccupante...temperatura mite.
Dalla vetta per i primi 400 m siamo scesi su fondo abbastanza duro ma divertente, più in basso neve via via più bagnata ma ancora sciabilissima (ci aspettavamo decisamente peggio). Attenzione al rientro sulla stradina alcune pietre iniziano ad affiorare (al limite solo in alcuni punti) comunque rapida in discesa sino alla macchina.
Con Alessandro. Solo altri 4 skialp e un ciaspolatore.

punta evidente

si scende...
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti da Engiloch alle prime luci (7:30) su neve fresca caduta nella notte. Traccia tutta da battere.
Nessun problema lungo il canale a sinistra della cascata.
Nella parte alta siamo stati investiti da vento freddo e nebbia, abbiamo errato girando a destra prima del colle. La punta ufficiale la lasciamo per la prossima volta...
Mantenere la direzione oves-nord-ovest sino al colle (palina) e poi girare a destra.
Molto freddo ma apertura durante la discesa con vista spaziale. Neve buona fresca, un po' più pesante in basso. Attenzione ad alcuni blocchi di ghiaccio un 100 m sotto la cascata. Con Alessandro in perfetta forma...13:50 in ufficio...
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Salita in ottime condizioni...neve praticamente assente salvo il canalino a 45° (ghiaccio assente e pieno di tacche). Attenzione sulla gengiva a non sbagliare percorso per evitare zone tutte sfasciumi.
Impegno fisico da non sottovalutare per esposizione, quota e lunghezza. (noi saliti e scesi dal Torino in 8 ore no stop). Consiglio di usare il meno possibile i canaponi spacca braccia. Saliti con scarponi. Un po' di traffico, ma comunque gestibile.
Ambiente incredibile da togliere il fiato...con Alessandro e la nostra ottima guida alpina Mauro.

attimi

esposizione max
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Via tutta placca e aderenza. Il tiro più duro è l'ultimo con passaggio delicato di 6a comunque ben protetto, anche il secondo tiro ha un passo delicato su placca. Nel complesso via veloce e divertente, temperatura elevatissima per la stagione, meno male che al mattino è in ombra. Solo noi al mottarone. Paesaggio su Rosa e laghi bellissimo.
con Alessandro, in gran forma
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (23/03/19)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (08/03/19)
    Valletta (Punta della) anticima 3007 m da Pila (10/02/19)
    Cazzola (Monte) da Alpe Devero (21/01/19)
    Rutor (Testa del) spalla SO 3214 m da Bonne per il Canale N/NE (02/01/19)
    Lancebranlette (Punta) dal colle del Piccolo San Bernardo (30/12/18)
    Bocon Damon o Punta Giasset dalla strada per Dondena (23/12/18)
    Galehorn da Engiloch (20/12/18)
    Dente del Gigante Via Normale (03/08/18)
    Mottarone Viaggio nell'aderenza (20/04/18)
    Torretta (la) da San Giacomo (25/03/18)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (29/12/17)
    Vezzana (Cima) Bolver - Lugli (09/08/17)
    Boccioleto (Torre di) Via Normale (09/06/17)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (09/12/16)
    Marbrées (Aiguilles, Punta Nord) Cresta NE (17/08/16)
    Gemelli della Mologna anello da Piedicavallo per Colli Mologna Piccola e Mologna Grande (03/08/16)
    Rosso (Monte) da Oropa per il Lago Mucrone (25/03/16)
    Allalinhorn cresta E (Hohlaubgrat) (11/07/15)
    Vallée Blanche da Aiguille du Midi (10/03/15)
    Mucrone (Monte), anticima da Oropa (28/02/15)
    Muanda (Costa) da Pian Colombaro per il versante Sud (25/01/15)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (30/12/14)
    Trécare (Becca), spalla Ovest 2852 m da Cheneil (07/12/14)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (17/08/14)
    Selva (Piz) Ferrata delle Meisules (11/08/14)
    Bo (Cima di) da Montesinaro (06/04/14)
    Muanda (Costa) da Pian Colombaro per il versante Sud (09/03/14)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (30/12/13)
    Roccia Nera e Gemello del Breithorn da Plateau Rosa (21/08/13)
    Weissmies Via Normale da Saas Grund (21/07/13)
    San Giovannino (Campanile di) Via Simonetti (30/06/13)
    Redorta (Pizzo) da Vedello per la vedretta di Scais (12/05/13)
    Sissone (Monte) dal Passo del Maloja (14/04/13)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (07/04/13)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (17/02/13)
    Entrelor (Testa di) da Bruil per il vallone di Sort e il Col Gollien (03/02/13)
    Mucrone (Monte), anticima da Oropa (12/01/13)
    Camino (Monte) dal Santuario di Oropa per la Cresta Est (04/11/12)
    Camino (Monte) dal Santuario di Oropa per la Cresta Est (02/11/12)
    Cresto (Monte) traversata Cresta NE (Canabà) - Passo delle Tote, da Piedicavallo (15/07/12)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (08/07/12)
    Parete delle Stelle Modus Operandi (01/04/12)
    Monzino Franco (Rifugio) da La Visaille (19/09/10)
    Oriana (Placche di) - Settore Destro Rue de Guerison (04/09/10)
    Lisette (Vallone delle) Kalymnos (30/05/10)
    Mars (Monte) Cresta dei Carisey SSO dal Lago del Mucrone (12/10/08)
    Schiappa delle Grise neire Tre a settembre (05/10/08)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Via dei Rabdomanti (28/01/08)
    Sbarua (Rocca) via Gervasutti-Ronco (30/11/07)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (30/11/07)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (09/11/07)
    Tovo (Monte) Via Diagonale (04/11/07)
    Argimonia (Rocca d') La plus facile (19/10/07)
    Vecchia (Rifugio e Lago della) da Piedicavallo (12/10/07)
    Machaby (Corma di) Tike saab (23/09/07)
    Oriana (Placche di) - Settore Destro Spigolo Hindukush (08/09/07)
    Aimonin (Torre di) Via del Diedro (16/08/07)
    Aimonin (Torre di) Via dello Spigolo (16/08/07)
    Ferro da Stiro Via Normale dal Rifugio Sciora (02/08/07)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Via Rivero (29/04/07)
    Oriana (Placche di) - Settore Sinistro Spirito Divino (07/04/07)
    Monticchio dalla Sella del Cucco (28/01/07)
    Mitria (la) Momo-Pofi (26/12/06)
    Mroz (Scoglio di) Gogna (26/10/06)
    Sergent Mi Dissocio (08/10/06)
    Sergent Miroir doc (25/08/06)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (30/07/06)
    Palestra Gabriele Bechaud Passeggiata tra le nuvole (28/07/06)
    Palestra Gabriele Bechaud maggio ciondolo (26/07/06)
    Beuchod (Palestra) Vecchia quercia (02/07/06)
    Oriana (Placche di) - Settore Destro Pioggia di Lacrime (28/05/06)
    Boccioleto (Torre di) Via Normale (14/05/06)
    Machaby (Corma di) Lo dzerby (01/05/06)
    Lomasti (Pilastro) La rossa e il vampirla (14/04/06)
    Groviera Topo Pazzo (26/03/06)
    Monticchio dalla Sella del Cucco (11/02/06)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Nani acidi (20/01/06)
    Oriana (Placche di) - Settore Destro Pioggia di Lacrime (10/12/05)
    Tovo (Monte) Ferrata Nito Staich (27/11/05)
    Oriana (Placche di) - Settore Sinistro Scaccia Pensieri (20/11/05)
    Coudrey (Monte) Doctor Jimmy (25/09/05)
    Oriana (Placche di) - Settore Destro Overfive (24/09/05)
    Machaby (Corma di) Bucce d'arancia (04/08/05)
    Boccioleto (Torre di) Via Normale (28/07/05)
    Sergent Apparizione del Cisto Verde (24/06/05)
    Scurz (Pilastro dello) via dello skurz (19/03/05)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (06/08/04)
    Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II (03/07/04)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (22/07/03)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (13/07/03)