Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

massimo63


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Come d descrizione, dopo Santa Chiara il fondo risulta sconnesso, anche se fattibile per auto non basse
Lasciata l'auto al primo tornante dopo l'uscita dal bosco, non essendo alta forse avrei toccato il fondo...
Sentiero ben tracciato ed evidente
Prima volta all'Avanzà...
Salita dal lato Val Clarea, su sentiero leggermente aereo, ma soprattutto con bisa ben tesa e qualche gocciolina di pioggia, con annesso arcobaleno...
Pervenuto al rifugio in piena solitudine, sono salito anche a quel che resta del Lago della Vecchia, alquanto slavinato.
Tornato al Rifugio, ho trovato oltre venti persone che vi erano sopraggiunte... Il pienone!
Sceso poi dal vallone della Vecchia, comodo e molto piacevole.
Belle fioriture dovunque, meteo che é andato man mano migliorando ed ha assunto il regime estivo già in tarda mattinata.
Bella gita, un saluto a tutti e grazie a Dani e Chiaretta

Val di Susa

Arcobaleno sulla Val Clarea.. Bellissimo

Verso il Lago della Vecchia... O quel che ne rimane...

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Salito da Case Agostino, sentiero in ordine e sempre ben tracciato.

Disponendo di una giornata, con previsioni meteo favorevoli, ho deciso per questa classica gita.
Partito anche questa volta non prestissimo, arrivo al Rifugio Balma, chiuso, preceduto da due runner, I quali si apprestavano a scendere.
Ripartito dopo pausa merenda, all'attacco del colletto ho incrociato una escursionista che scendeva.
Pervenuto alla cappella, ho avuto la fortuna di trovare parecchi stambecchi curiosi, i quali mi hanno fatto compagnia durante il pranzo, a pochi metri di distanza.
Ridisceso al colletto, sono poi risalito al Rocciavré (ultimi metri con catene di sicurezza).
Pausa foto e poi giù nel lungo vallone.
Il GPS, alla macchina, mi indica 17.7 km complessivi.
Certo il dislivello è interessante, ma la varietà dei luoghi aiuta molto.
Giornata per me memorable, mai capitato di avere questi amici a pranzo...
Grazie a Dani e Chiaretta e ovviamente buone passeggiate a tutti



Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Nulla da segnalare. Riaperto il Rifugio Rocca Sella, con nuova gestione
Cosa organizzare per un amico, il quale da anni non calca sentieri ? Propongo Rocca Sella…
Partiti dalla chiesa di Celle, saliamo per il classico 575 e perveniamo in punta con un sole caldo ed un bel panorama...Escursionisti vanno e vengono, ma la punta non è mai affollata, nonostante sia Sabato.
Alcune foto di rito, Beppe fa diverse panoramiche e commenta positivamente la salita e la meta raggiunta.
Ci prepariamo per la discesa, che effettuiamo dal Tramontana, mentre Beppe lamenta un dolore alla caviglia, dovuto agli scarponi nuovi ( seguirà vescica…).
Una sosta al Rifugio Rocca Sella, il quale ha riaperto il 13 Giugno ( apertura di ieri, Sabato, alle 10 ), ci fa conoscere la nuova gestione, molto cordiale e disponibile, mentre poi salutiamo e rientriamo alla base per pranzo.
Sempre una bella passeggiata, miracolosamente in compagnia di Dona ed il buon Beppe, il quale torna in montagna dopo almeno 20 anni...
Saluto a Dani e Chiaretta e buone passeggiate a tutti

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: come da descrizione
Nulla da segnalare, che già non sia stato scritto
Tornato all'Aquila dopo 12 anni, gita che avevo effettuato con le ciaspole, in notturna...Questa volta, finalmente, decido di farla anche in versione semi estiva...
Partenza non prestissimo dal piazzale del Colombino, salita subito interessante sino a Pian Secco...mannaggia, me la ricordavo vagamente diritta e diretta, ma con la neve era tutto differente..
Arrivato alla vecchia stazione dello skilift, incrocio tre camosci, a pochissima distanza, uno dei quali si ferma, mi squadra e poi si butta a capofitto giù per il dirupo.
Arrivato al bivacco, saluto tre escursionisti che mi avevano preceduto e, dopo pochi minuti, arrivo alla croce con cielo abbastanza terzo e poche nuvole.
Da lì ad una decina di minuti, arrivano i tre escursionisti ( uno dei quali, scoprirò più tardi, ex presidente della sezione CAI di Coazze, molto gentile ), un escursionista donna ( mi pare Rosi, ma non vorrei sbagliare...) e poi faccio la conoscenza di Sergio da Piossasco, il quale condividerà con me tutta la giornata.
Nel frattempo si chiacchiera amabilmente, sul distanziamento sociale da mantenersi in montagna, sulle proprie vicissitudini e si scoprono sempre tante storie ed esperienze...
Dopo pranzo si inizia la discesa, anche perchè incombono su Robinet e Rocciavrè alcune nuvole poco piacevoli e quindi, dopo esserci fermati al bivacco 3^ Alpini e tappe varie, arriviamo al piazzale giusto sotto qualche goccia di pioggia.
Un' ultima fermata al Bar del gentile Beppe ( ex gestore degli impianti di risalita, dismessi nel '94 ), scambio di numeri, due chiacchiere e si rientra a casa, dopo questa bella gita.
Grazie a Dani e Chiaretta, un saluto a tutti i camminatori e buone gite a tutti
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Qualche residua lingua di neve sotto il Colle, assolutamente evitabile
Il meteo non prevedeva un inizio di giornata favorevole, ed infatti così è stato…ma neanche una goccia di pioggia
Partito non prestissimo da Tonda e dopo un incontro ravvicinato con un capriolo, nella boscaglia di Dogheria, sono pervenuto alla Cappella di Giaveno Inferiore per una breve pausa, sotto una nuvolaglia alta ma compatta.
L' incrocio con un bel camoscio ha dato il contributo al raggiungimento del colle, dove ho scherzato con un manipolo di allegri pensionati sul mantenimento della distanza ( fontana sotto il Colle coperta da nevaio, ma con pazienza si può fare un minimo di rifornimento idrico ).
Le nuvole passavano rapide, trascinate dalla fin troppo fresca brezza, così, dopo alcune foto al lago Rosso e l'aver consumato una terza colazione, ho intrapreso la discesa, puntando però al percorso su Pian dell'Orso, visto che in distanza il sole iniziava a scalzare la nuvolaglia.
Incrociate quindi diverse persona in ascesa, passando per la fontana di Nuna ( perfettamente in azione ), ho ritrovato i miei amici pensionati ed un terzetto di persone al Pian dell'Orso, dove, sotto un bel sole, ognuno ha potuto consumare il proprio pranzo.
Salutati tutti, tra belle fioriture di genziane, viole e diverse pulsatille, ho ripreso la via della discesa sul Colle Be Mulè e poi per Tonda.
In sostanza una bella giornata sui nostri monti, dopo il periodo di inattività forzata, la quale mi ha anche causato una noiosa borsite al tendine del piede…
Saluto quindi tutti coloro che ho incrociato sul mio percorso ed in particolare una ragazza al Pian dell'Orso ( commessa in un negozio di Settimo Torinese ) la quale, dopo esser stata di fatto relegata in casa per quasi tre mesi, faceva la sua prima uscita fuori casa…
Buone passeggiate a tutti, soli o in compagnia e godiamoci queste belle montagne che abbiamo a disposizione…
Un abbraccio a Dani e Chiaretta
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Un po' di paciocchi e pauta in ordine sparso, chiaramente nessun problema per ciclisti e camminatori
Giusto per riprendere l'attività con qualcosa di decisamente leggero, partito di buon'ora da zona Tiri ( fontana ) e poi su al San Giorgio, dove ho raggiunto qualche persona che già c'era e con cui ho fatto le convenevoli due parole ( un saluto a Dario, 97 kg di simpatia…).
Ripreso il sentiero per la discesa e raggiunto il colle della Serva, ho deviato per il Rubata Boe ( bella fioritura di dittamo, ho scoperto…), raggiungendolo e scendendo da lato opposto, sul colle di Prè.
Ripreso quindi il sentiero a ritroso, verso Colle della Serva, per poi ridiscendere dal sentiero principale ( fatto scursa ).
Tornato alla macchina e poi rapidamente a casa, per il pranzo.
Oggi un bel sole, caldo non ancora opprimente, anche se si comincia a far sentire e quindi bisogna salire più in lato…:-)
Un saluto a chi ho incontrato ed a tutti i camminatori, Dani e Chiaretta, ovviamente.
Buone camminate a tutti, quest'anno è stata dura, aspettare, ma adesso possiamo goderci la montagna !
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Come da descrizione
Nulla da segnalare.
Come già descritto nelle ultime gite, dal colletto Robinet alla Cappella, oltre alle catene, vi sono anche dei tratti con corda, in caso di bisogno
Un giorno di ferie... e allora si va al Robinet, gambe permettendo...
Partito alle 8.20 da case Agostino, con 8° e sole che mi ha raggiunto dopo circa mezz'ora di cammino, quando ho incrociato e mi sono intrattenuto con i margari che stavano smontando i recinti, portando a valle le vacche: "è finita la stagione, si torna a casa" e salutandoli, mi sono nuovamente incamminato "va al Robinet", mi hanno domandato, ed io "se ce la faccio, sì"...
Raggiunto il Rifugio della Balma, mi sono giusto fermato per una breve pausa mangereccia e sono ripartito, arrivando così al vallone terminale, con i suoi tornanti spaccagambe...
Qualcuno era già in vetta e, dietro di me, un paio di giovani settantenni salivano di buon passo...Nel frattempo la bisa si faceva sentire e, giunto alla cappella, tirava un bel vento teso e fresco.
In basso, si radunavano le nubi per l'inversione termica e invece lassù, giornata spaziale..laghi di un bellissimo colore, il Sottano blu ed il Soprano quasi verde...
Nel frattempo, c'era chi andava e veniva dal Rocciavrè...oh, ma quanta gente, per essere un Martedì !
Saluto tutti e scendo, entrando poi nelle nubi basse dopo il Rifugio, giusto per incrociare un bel camoscio,, e così termina la gita, sempre bella ed appagante...a due passi da casa...
Un caro saluto agli escursionisti che ho incrociato e grazie a Dani e Chiaretta...

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Come da descrizione
Nulla da segnalare, se non riconfermare l'ottima segnaletica aggiornata, per la quale ringraziare ( sia verticale che orizzontale ).
Giornata con meteo estivo, non una nuvola, azzurro limpido e leggera brezza che ha mitigato il caldo in quota.
Tornato alla Patanua dopo qualche anno, giusto per fare una bella e breve uscita a due passi da casa.
Pervenuto in vetta, ho chiacchierato cordialmente con coppia papà/figlio, i quali erano appena arrivati e sono ridiscesi quasi subito; scendendo, incrociato due simpatici ragazzi, i quali, molto "easy", salivano anch'essi alla Patanua.
Vi sono ancora diverse fioriture, tra cui ne segnalo una ( bellissima, ma attenzione che è tossico...) di colchico autunnale ( tipo crochi ), a poca distanza dalla partenza.
Avvistato una faina ( appena arrivato a Prarotto ) ed un elegante rapace.
Grazie a Dani e Chiaretta, buone camminate a tutti
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Nulla da segnalare
Percorso sempre ben visibile e segnato con i tipici bolli e i tanti ometti, soprattutto nella parte alta del percorso, ovvero dal Lago Soprano al colletto Balma.
Segnalo, proprio nell' ultima parte verso il colletto, qualche piccola frana sul sentiero che richiede un minimo di attenzione durante il passaggio.
Premetto che la mia gita si è limitata al colletto della Balma, per motivi di tempo, ma ciò non toglie che sia stata una bella e remunerativa escursione.
Manco farlo apposta, mentre salivo in auto nei pressi del Santuario di Forno, mi si è parato davanti un bell'esemplare di ungulato, il quale si è poi dileguato nel bosco...
Invece, poco prima del Rifugio, un camoscio ha tagliato il sentiero ed è sceso rapidamente verso il torrente : certo che avessimo anche noi questa agilità nel salire e scendere i pendii...
Pervenuto quindi al Rifugio Balma, ho fatto una breve tappa in compagnia della simpatica e chiassosa presenza del gruppo di ragazzi dell'alpinismo giovanile CAI di Coazze, per poi ripartire alla volta dei laghi, che ho raggiunto in breve tempo.
Le prime nebbie si stavano approssimando, ma nel frattempo ho risalito il vallone, con relativo incontro di un bel branco di una decina di camosci a breve distanza, fino al piccolo intaglio del colletto della Balma, dove ho consumato la colazione.
Come indicato nelle note, qualche smottamento sul sentiero richiede un attimo di attenzione, essendo presente ghiaietta.
Dal colletto panorama terso, con vista su lago Rouen ( mi tengo il giro lungo descritto in questo itinerario per una prossima gita :-)).
Ridisceso quindi con calma al lago Soprano, dove nel frattempo era giunto il gruppo dei simpatici ragazzi, ho mangiato pranzo, per poi scendere dal sentiero militare e recuperare l'auto.
A parte il gruppo di ragazzi, assolutamente nessuno sui sentieri : è un vero peccato che questi luoghi non siano maggiormente pubblicizzati e valorizzati, in quanto assolutamente degni di essere annoverati tra i più belli della zona.
Gita quindi in solitaria.
Ringrazio quindi i gestori del Rifugio Balma ed i ragazzi del CAI Coazze per aver allietato la gita e le mie Dani e Chiaretta.
Buone gite a tutti :-)
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Per giungere a Prà la Grangia, vi sono circa 2 km di sterrata in parte dissestata
Come indicato nelle note, la strada per giungere a Prà la Grangia è una sterrata di circa 2 Km, non in cattive condizioni, ma comunque, in qualche suo tratto necessita procedere con una certa "cautela", per le macchine basse.
Attenzione : quando in auto si perviene ad una grande bacheca in legno con legenda dei luoghi ( "Voi siete qui " ) e relative direzioni, girare a sinistra in ascesa ( sempre sterrata, ovviamente ) e non proseguire ( io l'ho interpretato erroneamente e ho proseguito, ravanando alla grande con la macchina e perdendo mezz'ora...)
Visto che ero in zona per accompagnare mia figlia per un campo scout, ne ho approfittato per effettuare questa veloce e bella escursione.
Quindi, dopo il momento di smarrimento iniziale, sono finalmente pervenuto nei pressi di Prà la Grangia, parcheggiando l'auto nei pressi delle indicazioni per il Colle Orsiera ( arrivato quasi alle 12.30 ).Oltrepassato Prà la Grangia, la chiesetta N.D. de Salette e poi sempre in buona ascesa tra mucche e larici ( fortunatamente a farmi ombra, visto il sole a picco...), fino a spuntare al pianoro ove giunge il sentiero, arrivando al bivacco Orsiera, dove ho pranzato e conosciuto i simpaticissimi Fabio e Massimo, siculi DOC, i quali stavano effettuando il giro dellì'Orsiera a tappe.
Ripartiti loro, ho fatto alcune foto di rito e poi giù verso l'Alpe Toglie, dove siamo giunti tutti insieme e ci siamo soffermati con altri loro amici, con scambio numeri, assaggiato ed acquistato dell'ottima toma e fatto conoscenza con i gestori dell'alpeggio.
Tornato quindi con lunga sterrata di circa un'ora a Prà la Grangia,
Bella gita, bellissimi luoghi e belle persone : cosa si desiderà di più, durante una gita in montagna ?
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Avanzà (Rifugio) e Lago della Vecchia da Mulatera, anello (29/06/20)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (22/06/20)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (20/06/20)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (15/06/20)
    Costabruna (Punta) da Tonda, anello per il Colle delle Vallette e Colle del Vento (27/05/20)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (20/05/20)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (08/10/19)
    Patanua (Rocca) da Prarotto (17/09/19)
    Balma (Colletto della) da Case Agostino, anello Vallone della Balma, colle della Roussa (23/07/19)
    Orsiera (Bivacco dell') da Prà la Grangia (05/07/19)
    Toesca (Rifugio) da Cortavetto per il Rifugio Amprimo (29/06/19)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (14/06/19)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (30/05/19)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (01/05/19)
    Avigliana (Laghi di), giro (26/04/19)
    Musiné (Monte) da Caselette (17/04/19)
    Musiné (Monte) da Caselette (04/10/18)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (26/09/18)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna, anello per la Colletta (11/08/18)
    Melano (Rifugio) o Casa Canada da Talucco per il sentiero delle Carbonaie (10/08/18)
    Portia (Colle) dal Colle del Lys (22/07/18)
    Costabruna (Punta) da Tonda, anello per il Colle delle Vallette e Colle del Vento (13/07/18)
    Sertorio (Palazzina) da Pian Neiretto (08/07/18)
    Pirchiriano (Monte) e la Sacra di San Michele da Sant'Ambrogio (17/06/18)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (01/06/18)
    Avigliana (Lago Piccolo) Anello da Sada (01/05/18)
    Musinè (Monte) e Monte Curt da Caselette, anello (26/03/18)
    Musiné (Monte) da Caselette (12/09/17)
    Sertorio (Palazzina) da Pian Neiretto (14/08/17)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (06/08/17)
    Balma (Laghi della) e Rifugio Alpe della Balma da Molè (16/05/17)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (09/05/17)
    Portia (Colle) dal Colle del Lys (18/04/17)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (11/04/17)
    Musiné (Monte) da Caselette (04/04/17)
    Musiné (Monte) da Caselette (30/03/17)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (27/02/17)
    Bellino (Monte) da Sant'Anna, anello per il Buc Faraut (28/09/16)
    Musiné (Monte) da Caselette (20/09/16)
    Patanua (Rocca) da Prarotto (13/09/16)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (09/09/16)
    Toesca (Rifugio) da Cortavetto per il Rifugio Amprimo (11/08/16)
    Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Villanova (07/08/16)
    Ruetas (Monte) e Monte Morefreddo da Pattemouche per il Clot della Soma (29/07/16)
    Lago Sud (Punta del) dalla Strada Pian Neiretto per il Colle della Roussa (20/07/16)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (15/07/16)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (06/07/16)
    Costabruna (Punta) da Tonda, anello per il Colle delle Vallette e Colle del Vento (21/06/16)
    Musiné (Monte) da Caselette (26/05/16)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (20/05/16)
    Musiné (Monte) da Caselette (03/05/16)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna, anello per la Colletta (21/09/15)
    Val Gravio - GEAT (Rifugio) da Adret (02/08/15)
    Bione (Colle) da Colle Braida (27/07/15)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (21/07/15)
    Portia (Colle) dal Colle del Lys (19/07/15)
    Lago Sud (Punta del) dalla Strada Pian Neiretto per il Colle della Roussa (14/07/15)
    Toesca (Rifugio) da Cortavetto per il Rifugio Amprimo (11/07/15)
    Cristalliera (Punta) e Punta Malanotte dal Rifugio Selleries, anello per i Colli di Malanotte e del Sabbione (27/06/15)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (12/05/15)
    Musiné (Monte) da Caselette (20/04/15)
    Musiné (Monte) da Caselette (25/10/14)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (15/10/14)
    Colombardo (Colle del) da Pratobotrile (25/09/14)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (17/09/14)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna, anello per la Colletta (06/09/14)
    Gran Guglia da Bout du Col, anello per il Lago Verde (27/07/14)
    Costabruna (Punta) da Tonda, anello per il Colle delle Vallette e Colle del Vento (22/07/14)
    Casna (Rocca la) Incisioni rupestri da Rocchetta (13/07/14)
    Curbasiri (Punta) e Monte Bocciarda da strada Pian Neiretto (05/07/14)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (18/10/13)
    Costabruna (Punta) da Tonda, anello per il Colle delle Vallette e Colle del Vento (09/10/13)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (26/09/13)
    Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch (13/09/13)
    Bellino (Monte) da Sant'Anna, anello per il Buc Faraut (31/08/13)
    Morefreddo (Monte) da Laval (13/07/13)
    Gran Costa (Monte), Testa dell'Assietta, Monte Blegier da Grand Puy, anello (08/07/13)
    Curbasiri (Punta) e Monte Bocciarda da strada Pian Neiretto (01/07/13)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (30/06/13)
    Maniglia (Monte) da Sant'Anna (15/09/12)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna, anello per la Colletta (10/09/11)