giolongo2000


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: ottimo
tipo ghiaccio :: ottimo
note su accesso stradale :: L'asciare l'auto a Pont Terribile
Bellissima cascata di due tiri che offre una bellissima arrampicata su ghiaccio buono ( migliore del rio gentira salito sempre lo stesso giorno ) Tutte le altre cascate sono ben formate tranne coboldo caustico che ha l'uscita un po magra . Nessu altra cordata sulle altre cascate .
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: Poco abbondante
tipo ghiaccio :: Spaccoso
note su accesso stradale :: L'asciare l'auto a Pont Terribile
quota neve m :: 1000
Fino a pont terribile nessun problema proseguire fino a pian di brusa (nessum problema buon inevamento .Dalla falesia degli alpini incominciare a salire per dei canali innevati (forte pericolo di valanghe in caso di innevamento abbondante ) circa 2 :30 da pont terribile. Primo tiro di ghiaccio abbastanza buono sosta su chiodi sendo sulla sinistra per il secondo tiro noi abbiamo saltato la sosta che c'e sulla destra sosta su chiodi e abbiamo poi proseguito fino alla fine della cascata ghiaccio non abbondante ma buono sosta su chiodi da roccia . Per la discesa abbiamo fatto due doppie la prima dal l'ultima sosta e la seconda l'abbiaml fatta nella sosta che abbiamo saltato salendo e cosi siamo arrivati alla base della cascata
Giornata molto calda .soste su chiodi da roccia relativamente buoni sempre meglio verificare fatto due tiri invece che tre ghiaccio non dei migliori ma comunque ancora salibile le altre cascate in valle sono tuttecben formate apparte la parte finale di cobaudo caustico
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: non buone
tipo ghiaccio :: non buone
note su accesso stradale :: tangenziale seguire le indicazioni per Pinerolo poi anadre ha masselo
quota neve m :: 800
Avvicinamento molto lungo nessuno problema fino a piss di Massello poi da li puntare ha un canale sulla sinistra che conduce all'attacco della cascata (fare attenzione alle valange)
Salire quasi tutto il canale fino all'attacco della cascata che e già ben visibile salendo ,arrivati alla base salire la rampa centrale con i primi metri di ghiaccio buono e sostare al termine al lato destro della cascata su viti.
Il secondo tiro è il più impegnativo per la qualità del ghiaccio poco buona e per le scariche di sassi dal alto uscita su terreno misto delicato sostare sempre su viti.
Da li superare poi l'ultimo pendio innevato che conduce alla sommità del platoee .
Da li abbiamo poi seguito tutto il canale di salita fino al suo termine . Da li seguire il vallone fino alle macchine .


Giornata molto calda nella parte alta forte vento caldo . Fino a piss di massello nessun problema Fare attenzione al canale di accesso perchè slavina parecchio noi ne abbiamo vista una depositarsi propio li quindi occhio.
Vivamente sconsigliata nelle prossime settimane se continua con questo caldo
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: non ottime
tipo ghiaccio :: primo tiro ghiaccio poco presente , mentre sugli altri tiri migliora un po
note su accesso stradale :: prendere l'autostrada fino a ronco canavese e poi da la li seguire le indicazioni per forzo
Bella cascata in ambiente selvaggio e isolato molto lunga e per come l'abbiamo trovata noi anche difficile per la tipologia di ghiaccio presente . DISCESA MOLTO LUNGA E IMPEGNATIVA perchè non abbiamo trovato gli ancoraggi per le doppie .
Abbiamo costruito una abalakov per la prima calata che ci ha portati alla base del ultimo salto dopo di che siamo scesi sulla sinistra sfruttando degli alberi fino al secondo tiro .
Da li ci siamo spostati sempre verso sinistra e abbiamo continuato la discesa seguendo delle cenge innevate e dei pendi non difficili che ci anno portato alla base della cascata.
Da li abbiamo seguito il sentiero di salita fino ha forzo .
Da forzo abbiamo seguito la mulattiera e poi ci siamo inoltrati nel bosco fino al attacco della cascata l'ultima parte di avvicinamento
era su di un canalone solcato da dei resti di valanghe . 45 minuti da forzo
IL primo tiro ghiaccio molto poco presente si sale sulla destra della cascata sosta su chiodi da ghiaccio , per arrivare alla base del secondo tiro bisogna salire un CANALE ghiacciato non difficile .Per il secondo tiro ghiaccio migliore forse e stato il tiro più bello della cascata si sale sul lato sinistro della cascata , Per arrivare alla base del terzo tiro abbiamo percorso di nuovo un canale ghiacciato .
Siamo saliti sulla sinistra della cascata saltini verticali con ghiaccio mediamente buono . Per il quarto e il quinto tiro si accede sempre per pendii nevosi ghiacciati questi due tiri sono relativamente più semplici .
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: assente
tipo ghiaccio :: assente
note su accesso stradale :: fino a barcenisio tutto ok poi dalla frontiera la strada è chiusa .
quota neve m :: 800
Giornata molto ventosa temperature molo alte gran caldo cascate ancora in formazione .L'unica già formata e quella sul versanteopposto ma e coperta di neve e quindi non si vede
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: assente
tipo ghiaccio :: assente
note su accesso stradale :: fino a barcenisio tutto ok poi dalla frontiera la strada è chiusa .
quota neve m :: 800
Giornata molto ventosa temperature molo alte gran caldo cascate ancora in formazione .L'unica già formata e quella sul versanteopposto ma e coperta di neve e quindi non si vede
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: RAGGIUNGERE LA BORGATA DI CUMIANA E POI VI 4 NOVEMBRE
PER l'avvicinamento contare almeno due ore perchè sono più di 500 metri di dislivello . La prima parte su di un facile sentiero dove poi questo termina e incomincia la parte più labboriosa del percorso che termina con delle pietrie scomode . La via è segnata con una targa presenta un primo tratto da percorre in conserva un po difficile per via delle rocce instabili . La via incomincia con una placca di 4 grado protetta con dei chiodi tradizionali ben piantati sosta scomoda su di un gendarme . IL secondo tiro presenta subito un passaggio di 5 grado protetto a chiodi come il precedente ma e appunto più difficile anche perchè e molto sporco ma più protetto e si sosta al termine dove incontriamo due spit da collegare . IL tiro successivo e un bel passaggio in placca di 5 brado meno protetto del precedente termina su una catena dove si può sostare comodamente ( tiro più bello della via), Il tiro successivo presenta difficoltà di 4 grado sempre protetto a chiodi meno bello rispetto al precedente si sale per dei salti
ultimo tiro sempre di 4 grado poco protetto ma facilmente integrabile sosta su spit e chiodo . ultimo tratto da percorre in conserva ma attenzione perchè e presente un piccolo passaggio in boulder non protetto e poi in breve si raggiunge la cima

Bella arrampicata protetta a chiodi tradizionali integrabile con frends medi piccoli servono 6 / 7 rinvii crdoni per le soste e tanta voglia di risalire le pietraia . Discesa per il l'itinerario di avvicinamento .( come ho detto rima occhio al passo esposto priama della vetta perchè non e protetto e sotto c'e il vuoto .
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: DA torino prendere 'autostrada torino aosta e seguire le indicazioni per Pont San Martin e per la medesima strada seguir
facile camminata sul ghiacciaio presenti numerosi crepacci molto aperti ma i ponti di neve sono sicuri sotto il rifugio gniffetti . Abbiamo preso la corsa del pomeriggio per salire a punta indren e da li per una facile camminata su neve molto dura ci ha portati all'attacco della via ferrata che conduce in capanna nel nevaio che precede il rifugio li abbiamo messo i ramponi .
Il giorno seguente siamo saliti fino al colle del' lys siamo partiti alle 4 dal rifugio numerose cordate traccia ben segnalata .
Gita molto bella facile m< che richiede attenzione per i numerosi crepacci presenti lungo la via . Meteo il primo giorno stupendo mentre il secondo giorno e diventato brutto vedevamo banchi di nebbia provenienti dal monte bianco . Quindi gita molto bella effettuata con mia sorella (pernottamento nei rifugi e diventato molto caro )
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Da susa seguire le indicazioni per il Moncenisio, una volta arrivati alla piramide proseguire per il piccolo Moncenisio
Abbiamo iniziato a camminare quando a albeggiato ,abbiamo seguito il solito itinerario passando per il lago delle Sabine . Un po prima del lago ci siamo spostati sulla destra e siamo saliti per la pietraia fino ad andare a reperire il nevaio non ripido ma pianeggiante . Dal abbiamo superato quello che rimaneva della crepaccia terminale e abbiamo proseguito per il canale salendolo tutto in conserva , fino ad arrivare alla cengia che ci ha permesso di salire i due tiri di roccia con difficoltà di 4 grado superiore . Per la discesa abbiamo seguito la via normale verso il Gross Mutet e il rifugio Vaccarone

Bella salita di stampo classico ,non difficile ma molto lunga soprattutto la discesa il pendio era in ottime condizioni .Bisogna essere veloci nel superare il canale perchè nelle ore più calde incomincia a scaricare . Sui tiri di roccia non c'e nulla se non qualche vecchio chiodo da verificare .
Materiale utilizzato : Friends B.d numero 0,4 /0,5/0,75/1/2 , Nut , cordini , fettucce , piccozza (classica) e ramponi .
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Seguire le indicazione per Meana proseguire poi per il colle delle finestre e salire poi al rifugio Selleries
Cresta classica difficoltà prevalenti di 4 grado con un tratto di 5 grado , ma attrezzato con una catena e corda fissa . Dal attacco della cresta proseguire seguendo sempre il filo della cresta con passaggi di 3 grado possibilità di proteggersi con frend medi e nut.

Bella cresta di stampo classico roccia sana sulla via presente qualche chiodo vecchio ma affidabile, sono presenti delle vecchie soste attrezzate con cordoni un po datati . L'arrampicata è divertente noi l'abbiamo fatta quasi tutta in conserva protetta tolto alcuni tiri