Lavazé (Passo)

La gita

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle

condizione neve :: buone

tipologia neve :: umida

costo biglietto :: 8 eur

Viste le previsioni che davano vento abbiamo ripiegato sul fondo al Passo di Lavazé. L’innevamento è buono ma non eccezionale e ci sono diverse piste chiuse; in pratica tutto il settore Oclini e le piste da Capanna Nuova a Pietralba sono chiuse. Iniziato alle 11, abbiamo fatto prima il giro di malga Costa, poi 2 volte quello di Malga Ora più un paio di brevi varianti intorno al Centro Fondo. Le piste sono ben battute ma il vento che tirava dalla notte le ha molto rovinate, specie nei tratti nel bosco dove specie i binari erano cosparsi di rami, aghi di pino, ecc, rendendo scomoda la progressione. Decisamente meglio nei tratti aperti, anche se le temperature abbastanza alte hanno smollato parecchio la neve. La pista di Malga Ora è molto più riparata dal vento rispetto a Malga Costa. In totale 30 Km abbondanti. Giornata dal meteo incerto…al mattino vento forte, poi nell’ora di pranzo si è calmato ma si è chiuso per poi rasserenarsi dopo le 15. Non molta gente sulle piste, molti forse si sono scoraggiati per il vento e hanno abbandonato.
PS: impressionante lo scenario al Passo di Lavazé, che è stato letteralmente massacrato dalla tempesta Vaia…prima era una enorme distesa di boschi di conifere; adesso ne rimangono solo alcuni tratti, mentre la gran parte degli alberi sono stati abbattuti e adesso si vedono solo delle immense cataste di tronchi…veramente un paesaggio spettrale!


Gita caricata il 13/02/20
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

noleggio materiale: si
difficoltà: tutte ::
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1800
lunghezza delle piste (km): 85