Bertrand (Monte) da Monesi

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

note su accesso stradale :: Strada decente sino al punto di partenza , ma teoricamente chiusa al traffico .

Percorso relativamente facile in parte su sterrate ed in parte su ampi sentieri ben segnati . Qualche attenzione sulla ripida diretta del Bertrand e per le residue chiazze di neve ancora persistenti intorno a questa cima . Caldo non eccessivo e ancora pochi moscerini in giro . Mucche e pecore solo in basso e tante magnifiche fioriture .
Lungo giro in una bellissima mattinata che si è via via tramutata in un pomeriggio parecchio nuvoloso . Lasciata l'auto all' incrocio di quota 1840 , ho raggiunto il Redentore ed il Saccarello e quindi ho seguito l' ondulato crinale toccando il Monte Tanarello , la Cima Ventosa , la Cima Farenga ed il Missun, arrivando alla Colla Rossa . Qui ho aggirato il Bertrand raggiungendo la Cima di Velega e quindi ho risalito all' indietro la dorsale del Bertrand ( neve ) sino in vetta . Sceso poi ancora alla Colla Rossa mentre le nuvole si facevano preoccupanti , ho deciso di raggiungere la Monesi Limone seguendo il costolone argilloso . Infine lunghissima camminata su sterrata sino all'auto . Alla fine dovrebbero essere circa 26 km per 1250 metri di dislivello . Nonostante la bella mattinata , poca gente in giro : incontrate solo tre coppie ed un paio di escursionisti solitari . Marmotte fischianti ma invisibili .

Gita caricata il 24/06/19

Le foto

Redentore e Saccarello
In vetta al Saccarello
Dal Saccarello , il crinale sino al Bertrand e dietro i giganti delle Liguri
Prati fioriti sul Monte Tanarello
Tarassachi in fiore con Bertrand e Missun
Sulla Cima Ventosa
Splendide fioriture vicino a Punta Farenga
In vetta a Cima Missun
Sulla cima di Velega , verso il Bertrand
In vetta al Bertrand
Descrizione completa dell'itinerario