Soubeyran (Monte) o Tete de l'Alp da Saretto

La gita

Sciabilità :: *** / ***** stelle

osservazioni :: nulla di rilevante

neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta

neve (parte inferiore gita) :: crosta portante

note su accesso stradale :: Ok fino a Saretto

quota neve m :: 1500

attrezzatura :: scialpinistica

La cosa bella è che la neve c'è da subito sulla sterrata che parte da Saretto grazie al paio di cm della notte, con qualche piccola interruzione. La giornata è bella, ma il vento fastidioso è in agguato, infatti appena superiamo la Grangia pausa ed entriamo nei dossi dei prati Murtier Eolo si scatena con raffiche sui 30-40km/h. Comunque ben vestiti proseguiamo passando vicini al colle della Fea e poi raggiungiamo il Passo della Cavalla dove finalmente vediamo la cima 150m più in alto. Il vento è sempre forte, un gruppo di francesi pensa bene di fare dietro front. Noi stoicamente continuiamo la lotta con l'Alpe. E in qualche modo: con sci o con ramponi raggiungiamo la cima. Pausa breve e discesa con alcuni fazzoletti di farina in alto e nella parte mediana; discretamente dura in basso. Ambiente sempre eccezionale.

Gita caricata il 13/03/19

Le foto

L'itinerario
Sulla sterrata a Saretto
Verso la Grangia Pausa
Di fianco alla Grangia Pausa
Eolo in azione alla Punta Bessiè
Verso il Passo della Cavalla
La Cima dal Passo della Cavalla
Ultimi sforzi
La cresta finale
Arrivo in Cima
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: BS :: [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1530
quota vetta/quota massima (m): 2701
dislivello totale (m): 1171