San Pio (Pizzo) da Dangri

La gita

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

note su accesso stradale :: parcheggiato a Dangri

Parte del percorso gia' lo conoscevo avendo salito il pizzo Rabbi tempo fa...bellissimo il bosco di faggi, dove il sentiero passa poco sopra il torrente..
poi si sbuca nel tratto di pianoro ai piedi della parete nord del Duria, e si ha davanti il restante percorso..bello diretto..che porta al rif. Como... da quello che ho capito il rifugio e' privato e bisogna chiedere le chiavi...non c'e' una parte adibita ad invernale... a parere mio, tutti i rifugi, privati e non, un minimo di invernale dovrebbero averlo..''rifugio'' per ''rifugiarsi'' in caso anche di necessita' per maltempo..
comunque, arrivata al rifugio la vetta avvolta dalle nuvole...breve pausa e cartina alla mano..ho ripreso il percorso e recuperato la cresta nella sua meta', appunto nell'intaglio a V, (la cresta inizia dalla bocchetta di Crocetta, via normale dalla val Bodengo)...
dopo il primo trattino ben scalinato e facile, la cresta non presenta difficolta', solo un po' di prudenza...
giro di ispezione per altre cime della zona...
panorama e ambiente interessanti
incontrati solo 3 escursionisti che salivano al rifugio mentre ormai scendevo...per il resto caprioli o non so cosa nel bosco che rumoreggiavano e mi hanno fatta sentire un po' tenuta sotto osservazione !!

Gita caricata il 11/10/18

Le foto

pizzo san pio
Descrizione completa dell'itinerario

Caratteristiche itinerario

difficoltà: EE/F :: [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 660
quota vetta/quota massima (m): 2304
dislivello salita totale (m): 1650