Zuccone dei Campelli Ferrata Mario Minonzio

difficoltà: PD
esposizione prevalente: Est

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: gch renato
ultima revisione: 03/07/08

località partenza: Piani di Bobbio (Barzio , LC )

punti appoggio: Rif Lecco

accesso:
Da Lecco dirigersi verso la Valsassina fino a Barzio (11 km), parcheggiare alla partenza della funivia e salire quindi ai Piani(800 m dislivello).

note tecniche:
Ferrata divertente, non difficile, in un bell'ambiente dolomitico. Informarsi sui periodi di funzionamento della funivia www.pianidibobbio.com (altrimenti aggiungere almeno 1 ora e mezza di cammino)

descrizione itinerario:
Dall'arrivo della funivia di Barzio (LC), ci si dirige verso destra in direzione del rif. Lecco all'ingresso del Vallone dei Camosci,da qui tenendosi sulla sinistra del vallone se ne raggiunge il fondo dove la bastionata lo chiude, passare sotto un curioso pilastro appoggiato e individuare una canalone con catene che porta all'intaglio dove inizia la ferrata.(In alternativa si può salire subito dopo la casetta di arrivo della seggiovia sul fianco dello Zucco Barbesino, arrivando in cresta e poi per cengia portandosi all'attacco della ferrata).
La parte iniziale è la più impegnativa con il superamento di una paretina verticale verso sin. Si prosegue poi con vari saliscendi e creste per giungere al camino finale (scaletta) che porta alla cima del Dente Campelli.
Discesa: a) camminare in direzione sud-ovest dopo un breve tratto con catene, indididuare a ds. (faccia a valle) il canalone dei camosci che scende direttamente nel vallone (rapido, ma neve fino a stagione inoltrata) b) verso sud (rif. Cazzaniga) con giro panoramico che porta al sentiero degli Stradini e quindi al rif. Lecco