Piazzo (Cima di) da Culmine San Pietro

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2057
dislivello totale (m): 900

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: il.bruno
ultima revisione: 27/04/09

località partenza: Culmine San Pietro (Cassina Valsassina , LC )

punti appoggio: rifugi Aurora, Cazzaniga Merlini e Nicola ai Piani di Artavaggio

cartografia: ZetaBeta editrice - Le Grigne Resegone di Lecco e Legnone - 1:35000

note tecniche:
Itinerario dal lungo sviluppo, dapprima per stradina a bassa pendenza, poi attraverso i piani di Artavaggio, infine per il pendio che porta alla panoramica cima. Discesa sciabile fino a circa 1650 m, quindi stradina a tratti da spingere, con qualche breve saliscendi.

descrizione itinerario:
Dall'area di sosta (parcheggio circa 1.5 km a nord del Culmine San Pietro) si prende una stradina nel bosco inizialmente in piano e poi in lieve salita che aggira sul versante occidentale la quota 1460 m e lo Zucco di Maesimo (si può tagliare qualche tornante nel bosco), che con lungo giro conduce sullo spartiacque tra Valsassina e Val Taleggio e quindi all'ampio pianoro dei Piani di Artavaggio (circa 1650 m).
Si prosegue salendo verso nord est lungo le vecchie piste, battute dalle motoslitte dei rifugi (se aperti), e si raggiungono i rifugi Nicola e Cazzaniga-Merlini (circa 1800 m), a nord ovest del Monte Sodadura.
Da qui verso nord, con un traverso su terreno ripido, rimanendo sul versante Artavaggio si prende il pendio finale che conduce in breve alla cima.