Dreifingerspitze (Punta Tre Dita - Coi Alc) dal Passo di Furcia/Furkelsattel

sentiero tipo,n°,segnavia: 3
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1759
quota vetta/quota massima (m): 2479
dislivello salita totale (m): 720

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura

contributors: gianmario55
ultima revisione: 11/09/17

località partenza: Passo di Furcia-Furkelsattel-Furcia (Marebbe , BZ )

cartografia: Kompass 1:25.000 Val Pusteria, foglio 2

accesso:
Dalla S.S della Val Pusteria raggiungere Olang - Valdaora e seguire le indicazioni per il Passo di Furcia - Furkelsattel-Furcia (buone possibilità di parcheggio.

note tecniche:
Il dislivello indicato non tiene conto di alcuni saliscendi del sentiero nel tratto che precede il canalone che porta sulla Dreifingerscharte-Forcella tre Dita. Il nome italiano della montagna fortunatamente è, visto quanto accade con altre montagne dell'alto Adige, Punta Tre Dita. I nome "ladino" dovrebbe invece essere "Coi Alc".

descrizione itinerario:
Dal Passo di Furcia - Furkelsattel-Furcia (palina) seguire il segnavia 3. La stradina incontra due deviazioni che si trascurano e presto diventa largo sentiero. Dopo un tratto in decisa anche se non ripida salita il sentiero inizia un lungo spostamento verso sinistra (Ovest), caratterizzato da alcuni saliscendi. Si giunge così ad un bivio (palina).
Trascurare il sentiero a sinistra (3A) e seguire invece verso destra il sentiero 3 che volge a Sud ed inizia a salire decisamente, portandosi in breve, dopo un tratto piuttosto scosceso e rovinato, alla base del canalone che scende dalla Dreifingerscharte.
Risalire il canalone su traccia ripida e sassosa che sale con numerosi zig zag fino a sbucare sulla forcella (Dreifingerscharte, m. 2330; palina) tra la Dreifingerspitze a sinistra ed il Piz da Peres a destra. Volgere a sinistra (Ovest) e seguire le indicazioni per il Lé de Fojedora-Hochalpensee.
Quando il sentiero raggiunge, dopo pochissimo, un roccione isolato (vedi foto), abbandonarlo volgendo a sinistra e risalire liberamente la poco ripida dorsale erbosa. In breve si raggiunge la vetta, m. 2479 (croce e libro di vetta).