Corsica (Punta) dal Picco Ajaccio per la cresta SE

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1585
quota vetta (m): 3443
dislivello complessivo (m): 1860

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: m.gulliver
ultima revisione: 02/09/17

località partenza: Castello (Pontechianale , CN )

punti appoggio: Biv. Berardo, Biv. Boarelli

cartografia: IGC 1:25.000 n. 106

bibliografia: GMI Monte Viso Alpi Cozie Meridionali

note tecniche:
Alternativa alpinistica alla poco più che escursionistica via normale, che consente di toccare anche il Picco Ajaccio, satellite del Monviso altrimenti pochissimo visitato.
L’itinerario è consigliato soprattutto a inizio stagione con innevamento residuo nel vallone sotto la Punta Corsica che facilita non poco la salita e la discesa. Piccozza e ramponi, corda da 30 m sufficiente.

descrizione itinerario:
Da Castello risalire il Vallone di Vallanta e raggiungere il Bivacco Berardo. Proseguire brevemente verso oriente in direzione dei Laghi delle Forciolline, quindi salire verso sx (NE) per sfasciumi e/o nevai (35°) il valloncello in alto racchiuso dalle punte Bastia/Corsica/Ajaccio. A quota 3300 m circa traversare verso dx e raggiungere la cresta SSO del Picco Ajaccio. Salire per questa per blocchi e risalti fino in vetta al Picco Ajaccio, superando gli ostacoli più impegnativi e l’ultimo tratto sul lato dx (faccia a monte). Scendere ora brevemente al colletto a monte del Picco e attaccare la cresta SE di Punta Corsica, più frastagliata ed aerea ma di roccia decisamente migliore. Restare tendenzialmente sul filo oppure poco alla sua dx. Le difficoltà sono omogenee e contenute (II) a parte una placca ripida un po’ esposta (III). Scavalcato un torrione si scende ad un colletto, dove le difficoltà alpinistiche finiscono e in pochi minuti si raggiunte l’ormai vicina vetta di Punta Corsica.
Discesa: dal versante SSO, senza percorso obbligato, agevolato in presenza di neve (40°), a riprendere il percorso di salita, oppure dalla cresta SO verso il Colletto Caprera, scavalcando, per facile cresta (F), il Picco Bastia. Dal colletto Caprera, per nevai (35/40°) e sfasciumi si scende direttamente al laghetto nei pressi del Bivacco Berardo.