Frassinetto (Passo del) da San Giacomo

sentiero tipo,n°,segnavia: M12 (abbandonato)
difficoltà: EE/F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1200
quota vetta/quota massima (m): 2600
dislivello salita totale (m): 1400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: SirFlowersNL
ultima revisione: 03/08/17

località partenza: San Giacomo di Entracque (Entracque , CN )

punti appoggio: Baita Monte Gelas

cartografia: Fraternali Editore - 15. Valle Gesso Parco Naturale delle Alpi Marittime (1:25.000)

accesso:
Raggiungere in macchina il parcheggio presso San Giacomo di Entracque. L'inizio del sentiero è rappresentato dal puntatore nero sulla mappa. Per raggiungerlo occorre percorrere a piedi la pista carrozzabile che attraversa le Case Reali (colonie estive) fin tanto che non si è quasi giunti al Gias del Rasur. Qui sulla sinistra si dipana una mulattiera erbosa segnata da vistoso ometto.

note tecniche:
ATTENZIONE!!
Il percorso è abbandonato e non frequentato abitualmente da decenni. Il sentiero è spesso distrutto o crollato e se ne perdono facilmente le tracce in più punti.
La presenza di ometti segnavia è saltuaria e casuale. Visto l'elevato dislivello da percorrere e le difficoltà numerose nel percorrerlo SI SCONSIGLIA COME GITA DI PIACERE. Essendo praticamente un off-road, con perenne ricerca di una traccia comoda dove transitare, è sufficiente un po' di nebbia per trasformare una passeggiata in uno spiacevole ricordo. Inoltre la parte terminale del tragitto prevede dei passaggi alpinistici all'interno di un canalino erboso, dove è appunto necessario l'uso delle mani (II grado) per poter proseguire.

descrizione itinerario:
Inizialmente una mulattiera a tratti diroccata si inerpica sulla destra orografica della valle intersecando in più punti una piacevole e incantevole faggeta.
Continuando a salire, dopo una serie di tornanti che si affacciano sul Rio del Frassinetto (viste mozzafiato su burrone, la vallecola è molto incisa), si giunge al Gias della Pera, inconfondibile in quanto presenta un enorme masso erratico adagiato sopra un piccolo spiazzo semi pianeggiante. Questa parte del tragitto presenta le difficoltà minori, da qui inizia la parte difficile del viaggio.
Infatti pochi metri dopo la Pera il sentiero viene in più punti divorato dalla vegetazione in modo incontrollato e casuale. Le felci la fanno da padrone fino ai 1700m circa dove finalmente spariscono definitivamente.
Qui si giunge quindi sull'orlo di una balconata glaciale colmata da spettacolari conoidi e falde di detrito, il più grande sbocca da una vallecola tributaria sulla sinistra orografica. Si prosegue sulle sparute tracce di sentiero che si intravedono sulla pietraia, inserendosi nella valle centrale (ovvero tenendo la sinistra rispetto all'enorme conoide).
All'apice di questa pietraia il sentiero si perde e qui occorre proseguire con la fantasia. Un masso riporta misteriosamente la scritta del sentiero: M12 dentro ad un cerchio rosso.
Sempre seguendo qualche traccia -ma più che altro seguendo l'istinto- si prosegue all'interno di un canalino erboso molto ripido e molto pericoloso riguardo allo scarico di pietrame. Dopo un centinaio di metri di dislivello si è giunti finalmente al Passo del Frassinetto, una spettacolare forcella larga appena 2 m e profonda 4 con vista mozzafiato su San Giacomo che appare piccolo piccolo e lontano lontano.

altre annotazioni:
Dubbiosa la storia di questo sentiero. Fino a 2400m è rappresentato da una mulattiera con evidenti muretti di sostegno, abbastanza larga. Eppure è diruta e abbandonata da molti anni. Molti muretti sono crollati e la vegetazione invade spesso la carreggiata.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Frassinetto (Passo del) da San Giacomo - (0 km)
Vej del Bouc (Colle) da San Giacomo - (0.4 km)
Finestra (Colle di) da San Giacomo - (0.4 km)
Maledia (Passo della) da San Giacomo, giro della Maledia e dei Gelas (2 gg) - (0.7 km)
Pagarì (Passo) giro di Maledia e Gelas da San Giacomo (2 gg) - (1 km)
Gelas (Balcone del) da San Giacomo di Entraque, giro del Gelas (3 gg) - (1 km)
Maura (Lago della) da San Giacomo - (1.1 km)
Rasur (Prà del) da S.Giacomo di Entracque - (1.1 km)
Laura (Cima) da San Giacomo di Entracque - (1.1 km)
Valletta Grande (Cima) da San Giacomo , anello per il Colle Vei del Bouc, Cima Valletta Piccola e Passo Carbonè - (1.1 km)
Argentera (Giro dell') da San Giacomo d'Entracque (7 gg) - (1.1 km)
Pagarì (Cima) da San Giacomo d'Entracque per il passo Pagarì - (1.1 km)
Cusset (Serra) Anello San Giacomo, Rifugio Soria, Lago della Maura - (1.1 km)
Pagarì (Rifugio) da San Giacomo di Entracque - (1.1 km)
Aiera (Monte) da S. Giacomo di Entracque - (1.1 km)
Soria Ellena (Rifugio) da S.Giacomo - (1.1 km)
Finestra (Cima ovest di) da San Giacomo di Entracque, via normale - (1.1 km)
Moncalieri (Bivacco) da S. Giacomo di Entracque, anello per il Rifugio Pagarì - (1.1 km)
Fenestrelle (Punta) da S.Giacomo di Entracque - (1.1 km)
Clapier (Monte) da San Giacomo per il Rifugio Pagarì - (1.1 km)
Federici Marchesini al Pagarì (Rifugio) da San Giacomo, anello per il Lago Bianco del Gelas - (1.2 km)
Agnel (Cime de l', Est e Ovest) e Cima di Vernasca da San Giacomo, anello per Passo dell'Agnel e Colle del Vei del Bouc - (1.2 km)
Fenestrelle (Colle di) da San Giacomo di Entraque - (1.2 km)
Vej del Bouc (Col) da San Giacomo, anello per il del Lago dell'Agnel e Colle del Sabbione - (1.2 km)
Scandeiera (Cima) da San Giacomo - (1.2 km)