Oberaarhorn Via Normale

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 2300
quota vetta (m): 3631
dislivello complessivo (m): 1331

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: GIORGIOBI
ultima revisione: 20/07/17

località partenza: Ddiga del Oberaarsee - Grimselpass (Guttannen , Oberhasli )

punti appoggio: Oberaarjochhutte

cartografia: Ulrichen 1250 1:25.000

accesso:
La gita parte dalla diga del Oberaarsee a cui si accede per una strada asfaltata a senso unico alternato dal Grimselpass (i tempi di accesso della strada sono regolati da un semaforo che permette il passaggio per 10 minuti ogni ora per senso di marcia, di notte non si può accede, informarsi se la strada è aperta e gli orari).

note tecniche:
Facile cima che però garantisce uno splendido panorama esteso sui giganti dell'Oberland, in particolare sulla parte più orientale del massiccio Bernese (Finsteraarhorn, Schreckhorn, Lauteraarhorn). Gran parte della salita fino al Oberaarjoch si svolge su ghiacciaio abbastanza tranquillo e pendenze moderare, tuttavia soprattutto nella parte centrale bisogna fare attenzione ai crepacci che possono essere insidiosi.
Può essere anche raggiunta con poca fatica aggiuntiva qualora si decida di salire da questo percorso il più ambito e conosciuto Finsteraarhorn oppure durante uno dei tanti possibili raid che si possono organizzare in questo splendido e selvaggio massiccio.

descrizione itinerario:
Lasciata l'auto alla diga del Oberaarsee si segue l'evidente sentiero che percorre la sinistra orografica del lago fino a mettere piede sull'Oberaargletscher. Si percorre il ghiacciaio prevalentemente nel suo centro fino a giungere al Oberaarjoch (ca. 3-5 ore dalla diga). Ottanta metri sopra il passo si trova il rifugio Oberaarjochhutte che può costituire un ottimo punto di appoggio e la porta di ingresso sui più estesi ghiacciai delle Alpi. Raggiunto il rifugio si risale lo sperone roccioso retrostante (numerose frecce rosse, facili passi di I grado) che più in alto risulta quasi sempre innevato. Per pendio nevoso sempre ampio ma via via più ripido (35° - ramponi) si tocca infine la croce di vetta (ca. 1 ora dal rifugio). Discesa a ritroso sul percorso di salita.