Fallère (Mont) da Caillod, giro

L'itinerario

difficoltà: BC / OC+ / S4   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1179
quota vetta/quota massima (m): 3061
dislivello salita totale (m): 2075
lunghezza (km): 30
disl. da portare (m): 650

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Rocciaclimb
ultima revisione: 18/07/17

località partenza: Caillod (Sarre , AO )

accesso:
Autostrada TO-AO, uscita Aosta Ovest. Si torna indietro verso Aosta fino a raggiungere Sarre dove occorre svoltare a sx e seguire le indicazioni per Ville sur Sarre. Poco prima del paese si trova Caillod dove, al parcheggio ad inizio abitato si può lasciare l’auto (fontana).

note tecniche:
Bella salita ciclabile quasi interamente fino al lago Fallère, poi comincia il portage di circa 600mt su terreno molto ripido.
Niente partenza dalla cima ma dall'anticima a 3031mt. che va già bene!
Ciclabilità molto elevata e quasi totale (tolti circa 50-60mt NC posti a metà percorso) dove il nose-press regna sovrano e i tornantini stretti e in rapida successione la fanno da padrone.
La discesa dalla Becca France aggiunge quel tocco in più per rendere indimenticabile questa gita percorrendo i quasi 2100 m di dsl interamente su sentiero!

descrizione itinerario:
Dal parcheggio si sale lungo la strada asfaltata fino a Thouras dove comincia lo sterrato.
Si sale con pendenze mai eccessive salvo qualche breve strappo un po’ più duro. Si superano numerosi alpeggi e, una volta giunti a Morgnoz, si prosegue diritti in salita.
Continuare lungo la strada fino all'Alp.Nouva, da lì si segue il sentiero n. 8F fino al Lago Fallère m.2415. si prosegue oltre seguendo il sentiero 8a che sale su di un costolone da cui, ad un crocevia, dobbiamo deviare a dx (spintage/portage) su di un ripido pendio che ci conduce ad un'altro incrocio a quota 2660. Prendere a dx il ripidissimo pendio che, con numerosi e stretti tornanti, ci conduce all'ex Ricovero Cap.Margherita ed in breve all'anticima posta a m.3031 dove dobbiamo lasciare la bici.
Un lungo tratto in cresta attrezzato con catene ci conduce in circa 10-15' alla vetta vera e propria molto panoramica.
Discesa:
Dall'anticima ci sono 2 possibilità: prendere subito il sentiero a dx (S4 continuo, molto ripido) oppure scendere al ricovero (S3-S4 NC); dopo questo tratto si percorre a ritroso il sentiero fatto in salita fino al lago (S3, con prevalenza S4 e 2 tratti NC di circa 50mt totali).
Giunti al lago si prende il sentiero 8a sulla dx dello sbarramento della piccola diga (S2-S3) che ci porta all'A. Tsa de Morgnoz. Si riprende una strada sterrata fino alla Tsa della Comba m.2270 e si prosegue fino sulla dorsale dove si deve procedere a sx su bel sentiero; dopo breve si affronta una bella e ripida,ma per fortuna corta, rampa da fare a piedi.
Con bel percorso su dorsale si sale alla quota 2.355 dove inizia una ripidissima e un po’ rovinata discesa che conduce alle pendici della Becca France; a quota 2225 m si lascia il sentiero 9a che porterebbe in punta e si prende la diramazione di dx che, con un lungo mezzacosta, si ricongiunge più in basso intorno i 2100 col sentiero proveniente dalla cima.
Si segue senza possibilità di errore il fantastico sentiero fatto di tornanti,radici,tratti scorrevoli e brevi ostacoli (S2-S3) che porta, con una bella scalinata finale, alla frazione Bellun dove, attraversando direttamente la strada ci si immette su di uno sterrato che in breve diviene nuovamente un bel sentiero divertente.
Continuando su di esso si perviene al tornante appena prima di Caillod: una breve risalita ci porta al termine di questo altro magnifico tour.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale