Ballabio Le Torrete (Falesia)

difficoltà: dal 5 / al 8a
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota falesia (m): 800
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 30

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: thebrd
ultima revisione: 20/04/17

località partenza: Ballabio (Ballabio , LC )

bibliografia: http://larioclimb.paolo-sonja.net/falesie_lecco/torrette/

accesso:
Da Lecco seguire le indicazioni per la Valsassina salendo a Ballabio dove, poco prima del rondò al termine del rettilineo, si svolta a dx in Via Valderia in corrispondenza del ristorante Ca' Formai (provenendo dalla nuova strada per la Valsassina, all’uscita del tunnel si percorre il rondò procedendo poi sulla Strada Provinciale verso Lecco). Parcheggiare sulla dx quasi al termine della stradina e proseguire verso monte lungo il sentiero n.34 fino al primo tornante a dx, da cui si taglia a sx nel bosco raggiungendo il PRIMO PIANO. Costeggiarlo a sx e salire per un sentierino fino all’imbocco di una cengia a dx che passa sotto il SECONDO PIANO, con corde fisse e soste di partenza. Continuando in salita si raggiunge invece la terrazza del TERZO PIANO, da cui verso dx (breve tratto esposto con catena) si entra in un canale ghiaioso: scendendo qualche metro si prende la rampa che porta a TRAPPOL MUSIC. Per CUORE ALPINO seguire il sentiero principale poco oltre il tornante, salendo quindi a sx lungo una ripida traccia nel bosco. 10 minuti.

note tecniche:
DESCRIZIONE DETTAGLIATA SUL LINK NELLA NOTA "BIBLIOGRAFIA"

descrizione itinerario:
La falesia, posta alle spalle dell’abitato di Ballabio alle pendici del Monte Due Mani, è formata da fasce sovrapposte di muri verticali e strapiombanti segnati da piccoli tetti, ed è particolarmente apprezzata per il brevissimo accesso e la vasta scelta di itinerari che raggiungono la rispettabile quota 100! Roccia generalmente ottima, con qualche zona a scaglie, ed arrampicata molto tecnica che esige capacità di movimento ed intuito su rovesci, pinzate e tacche nette, con sequenze intense e complicate intervallate da riposi. Il livello prevalente va dal 6c al 7b, ma non mancano tiri di gran continuità in strapiombo su livelli decisamente superiori.

Periodo
Sole dalla tarda mattinata, consigliate le mezze stagioni ed i pomeriggi invernali; in estate solo nelle giornate fresche e ventilate. Da evitare in periodi afosi. Al PRIMO PIANO e CUORE ALPINO la roccia asciuga lentamente, mentre al SECONDO PIANO si scala anche quando piove.

Chiodatura
Ottima a fix; ogni tanto qualche passaggio di decisione...

Chiodatori
Paolo Vitali e Sonja Brambati dal 1996-1997.