Rosso (Pilastro) La vita è sogno

difficoltà: 6b / 6a obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 650
sviluppo arrampicata (m): 90
dislivello avvicinamento (m): 120

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: popeantonio
ultima revisione: 14/03/17

località partenza: Campambiardo (Caprie , TO )

punti appoggio: Trattoria Cooperativa di Caprie, tel. 011 9643403

accesso:
Da Caprie salire in direzione di Campambiardo-Celle; raggiunta la frazione di Campambiardo, 5 km da Caprie, parcheggiare sulla strada alla curva che precede la frazione; risalire il ripido sentiero segnalato da massi colorati di blu, che si allaccia ad un sentiero pianeggiante delimitato da muretti a secco; al primo ed al secondo bivio proseguire diritti (sud), poi il sentiero piega a destra (ovest) calando leggermente nel bosco di castagni, per poi riprendere più o meno pianeggiante ed entrare nel bosco di querce.
All'altezza del bivio verso destra per le Paretine di Rocca Bianca, svoltare invece a sinistra (cartelli Vie di Rocca Bianca e Pilastro Rosso), attraversando un varco nel muretto ed un piccolo prato; seguire il sentiero che piega verso destra (sud), passando in alcuni tratti a mezzacosta, dopo di che con un paio di brevi saliscendi piegare a sinistra (est) ed attraversare una placca di roccia fino a giungere sulla sommità: a sinistra vi è l’ uscita della via ferrata di Caprie, a destra la cima della Rocca Bianca; mantenere il sentiero che scende leggermente attraverso un breve tratto di vegetazione, quindi portarsi a destra; superare il primo promontorio fino a raggiungere un piccolo spiazzo roccioso (uscita delle vie di Rocca Bianca).
Risalire le roccette sulla destra, disarrampicare un breve canalino fra le rocce (II-III), quindi deviare a destra (faccia a valle) e superare con l'aiuto di una corda fissa il canalone che separa la Rocca Bianca dal Pilastro Rosso; portarsi sulla punta del pilastro fino a reperire la sosta di calata sottostante (25 minuti dall’auto; segni blu ed ometti lungo tutto il percorso; dallo spiazzo roccioso di Rocca Bianca seguire i segni gialli).

note tecniche:
La via attacca alcuni metri a sinistra di Onde Cerebrali/Onde Gravitazionali. E' possibile la calata lungo la via, ma è preferibile calarsi da Onde Cerebrali (un'unica calata da 55 m) e risalire facilmente di alcuni metri verso sinistra la cengetta immersa nella vegetazione.
La via è interamente attrezzata a spit (S1+/II). Necessari 12 rinvii e due mezze corde da 60 metri.
Non indispensabili protezioni mobili, ma è ampiamente possibile integrare le due lunghe fessure del primo e secondo tiro con friend/nut medio-piccoli.
Si ricorda che dal Pilastro Rosso non esistono al momento vie di fuga.

descrizione itinerario:
L1: rampa appoggiata da risalire in aderenza (5b), superare il canale a destra e portarsi sulla linea della fessura leggermente strapiombante che si risale inizialmente con passi atletici e faticosi (6a+, passo di 6b), poi su rocce ben ammanigliate (6a) fino all'uscita su comodo terrazzino (30 m).
L2: traversare leggermente a sinistra (5c) e risalire il muro verticale a buone prese (6a) fino a raggiungere la fessura in lieve strapiombo che si percorre verso sinistra con alcuni passi atletici in Dulfer (6a+, passo 6b), poi verticalmente per alcuni metri più facili con chiodatura distanziata (5c) fino a portarsi verso destra sulla placca delicata (6a) che si risale fino alla sosta su ampia cengia (30 m).
L3: risalire alcuni facili risalti (IV) fino a raggiungere la base del muro strapiombante che si percorre verso destra (6a), successivo ristabilimento delicato (passo 6a+) sulla bellissima placca lavorata (5c) che si segue fino alla sosta finale (30 m). Dalla sosta uscire facilmente (corda fissa) sul pianoro sommitale del Pilastro Rosso.

altre annotazioni:
Via nuova aperta fra dicembre 2016 e febbraio 2017 da Antonio Migheli e Claudio Pajola.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale