Brenta (Cima) Vento di ghiaccio

L'itinerario

difficoltà: TD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 11450
quota vetta (m): 3151
dislivello complessivo (m): 1600

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: brozio
ultima revisione: 20/11/15

località partenza: Vallesinella (Madonna di Campiglio , TN )

punti appoggio: rifugio tuckett

accesso:
Da Madonna di Campiglio prendere la strada che conduce al rif. Vallesinella (quando l’innevamento lo consente). Parcheggiare al rifugio , prendere il sentiero per il rifugio Casinei e quindi per il rifugio Tuckett. Dal rifugio proseguire in direzione della bocca di Tuckett, risalire il nevaio in direzione dello scivolo nord, prima della strettoia dello scivolo deviare a dx per evidenti terrazzini di neve, spostarsi per circa 150-200 metri fino all'evidente colata che caratterizza il 1° tiro

note tecniche:
Sviluppo: 350 m - Difficoltà max: WI 3, M5, III
Bella via in ambiente meraviglioso delle Dolomiti di brenta!
Ottima da fare a inizio stagione con poca neve.

descrizione itinerario:
L1 - 60m -WI 3 - neve 40° - cordino rosso su clessidra - 1 chiodo con moschettone, 1 nut senza cordino - Salire la colata e portarsi sul pendio di neve (45°-50°) e risalirlo in obliquo a dx puntando alla parete rocciosa. La sosta si trova a corde finite.

L2 - 40m - neve 40°/45° - 2 chiodi e fettuccia rossa - Proseguire in obliquo a sx per il pendio di neve costeggiando la parete, puntare ad un risalto roccioso verticale solcato da una netta fessura.

L3 - 55m - M5 - cordino viola in clessidra - 1 chiodo, 1 nut e 1 clessidra - Salire direttamente la fessura verticale a dx della sosta proseguendo su neve ghiacciata. Proseguire ora nel vago canale e pochi metri dopo il cordino aggirare una gobba nevosa sulla destra, su dritti per risaltini e pendio di neve/ghiaccio fino alla sosta sotto un grosso masso che forma una piccola grotta

L4 - 55m - neve a 50° M - 2 chiodi con cordino rosso - Risalire alcuni facili risalti di roccia-ghiaccio, poi x un aperto pendio risalire fino ad una evidente grotta dove si sosta

L5 - 55m - neve a 45° M - cordino azzurro in clessidra - Uscire a dx della sosta, proseguire lungo il canale nevoso, superare una strozzatura rocciosa e entrando nel camino andare a sostare a sx su un terrazzino

L6 - 25m - M4 - 2 chiodi con cordino - Risalire il camino (di sx) evidente fino al suo termine, proseguendo nel canale nevoso fino a trovare sulla parete di destra la sosta

L7 - 60m - neve a 50° - 2 chiodi con cordino giallo - Proseguire qualche metro nel canale nevoso e alla sua fine spostarsi a dx e risalire il pendio nevoso fino a fine corda

altre annotazioni:
Apertura: Frialdi Daniele e Duina Gianfranco il 26/10/2013 e 9/11/2013