Sasso Bianco (Monte)

sentiero tipo,n°,segnavia: mulattiera, pista forestale, sentiero senza numero
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 970
quota vetta/quota massima (m): 2407
dislivello salita totale (m): 1440

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 22/06/15

località partenza: Vallazza (Alleghe , BL )

punti appoggio: rif. Sasso Bianco

cartografia: Carta Tabacco nr 015 - Marmolada , Pelmo, Civetta, Moiazza

accesso:
S.S. 203 da Belluno, Agordo, Alleghe. Superato il tortuoso centro di Alleghe, si prosegue per circa km1 fino alla località Vallazza. Parcheggio fronte area camper.

note tecniche:
Itinerario con notevole dislivello, sentiero molto ripido per buona parte del percorso. Passaggio per alcune antiche borgate, con grandi case abbandonate ma anche con qualche bel restauro. Dopo la borgata di Bramezza, la costruzione di una ripidissima quanto assurda pista al posto del vecchio sentiero, toglie la voglia di ripitere l'itinerario da questo versante. La parte superiore, tra prati vastissimi e fioriti, di fronte alla spettacolare parete nord del Civetta ripaga la fatica del lungo avvicinamento.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio, attraversare l'area camper e portarsi sulla pedonale che subito dopo attraversa il torrente su una passerella sospesa. Girare a dx per qualche decina di metri, quindi prendere la mulattiera che porta rapidamente alla frazione di Saviner dove arriva anche la strada asfaltata (volendo si può partire anche da qui risparmiando circa 100 metri di dislivello). Si seguono le indicazioni per Bramezza mt 1450 con salita molto ripida nel bosco fino a uscire su ampi prati (panorama) e con un lungo traverso si raggiunge la piccola borgata raggiungibile con una stradetta (solo con permesso). Dalla fontana (segnavia) si inizia una lunga pista nel bosco sbancata di recente passando per Malga Bur. La pista continua sempre più ripida e faticosa fino a uscire dal bosco (panchina e tavolo in posto panoramico...) e muore nei pressi di una radura con fienili e acquistrini. Ora tra radure e tratti in boschetti di ontani ci si porta nei pressi del rif. Sasso Bianco, visibile poco più sotto. Si continua su prati con vasto panorama sulle Dolomiti, Tofane e in lontananza il Sella. Seguendo il sentiero sempre ben marcato, si affronta un breve ripido canalino per portarsi sui ripiani superiori dove di vede la vetta ancora lontana del Sasso Bianco. Senza nessuna difficoltà si arriva alla panoramica cima di fronte alla Marmolada. Per la discesa, una variante più interessante porta a una selletta dove si può salire in 10' alla vetta erbosa della Cima del Pian poco più bassa. Discesa per lo stesso sentiero.
La vetta del Sasso Bianco è raggiungibile con percorso forse più diretto dal paesino di Piaia poco prima di Alleghe, passando per il rif. Sasso Bianco.