Chaparelle e Mologna Piccola (Colli) da Niel, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia 6d-E59-E69-E69a-E65-6c
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1540
quota vetta/quota massima (m): 2285
dislivello salita totale (m): 900

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: pinin
ultima revisione: 15/09/14

località partenza: Niel, Gruba (Gaby , AO )

accesso:
Autostrada Torino-Aosta uscita Pont Saint Martin. Qui si segue per Gressoney risalendo l'omonima vallata sino a Gaby, dove prima del ponte sul torrente si svolta a destra, salendo in circa 5 km a Gruba e Niel, dove termina la strada, vari spiazzi per posteggiare.

note tecniche:
La traversata Colle Chaparelle (o Gruvera) Colle della Mologna Piccola è un tronco dell’Alta Via delle Alpi Biellesi. L’itinerario ad anello, compiuto in questo caso da Niel (versante valdostano) riduce notevolmente il dislivello rispetto all’alternativa interamente biellese (da Piedicavallo).
Il percorso sull’Alta Via è classificabile di difficoltà EE, con alcuni tratti erbosi ripidi e di moderata esposizione, mentre restano di difficoltà E la salita al Chaparelle ed il ritorno a Niel dalla Mologna Piccola. Lunghezza e dislivello complessivi relativamente contenuti (circa 10 Km e 900 m). Traccia gps allegata.

descrizione itinerario:
Da Niel-Gruba, si segue inizialmente il segnavia 6c-6d, facendo attenzione alla deviazione bassa sulla destra per il Colle Chaparelle (6d), diramazione del più agevole ed evidente 6c che si percorrerà al ritorno.
Dopo un breve traverso si risale fino all’Alpe Piona Desout (m 1814 segnati), quindi altro traverso verso destra su morbibo pendio fino all’Alpe Turia. In seguito il sentiero diviene più ripido e pietroso (possibili nevai fino a metà estate), raggiungendo il colle Chaparelle o della Gruvera a m 2210.
Dal colle si segue inizialmente la linea della cresta di sinistra (vecchi bollini blu dell’Alta Via, un po’ sbiaditi, ora integrati dai segni bianchi e rossi e dalle targhette della Provincia di Biella, sentiero E59). In pochi minuti si sale senza difficoltà al Passo Ambruse (quota indicata m 2285, la più elevata della traversata), quindi in discesa o su ripidi e scivolosi traversi erbosi (alcune corde fisse, in parte staccate ma comunque poco utili) fino al Colletto Bosa (m 2150 segnati).
Di qui si segue il segnavia E69, passando a monte del Lago Riazzale (in caso di nebbia si rischia di non vederlo) e quindi, per non perdere quota, l’E69a dell’Alta Via (ancora i bollini blu) sotto la Punta Serange, fino ad incrociare l’E65 e con gli ultimi due tornanti si raggiunge la Mologna Piccola (m 2208).
Il ritorno a Niel con la storica strada (1877-1881), ottimamente sistemata (segnavia 6c in territorio valdostano), è estremamente comodo e gradevole.