Artondù (Sella e Cima) da Meschie, anello per il sentiero del Pusin e sella Morteis

sentiero tipo,n°,segnavia: binco rosso
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1077
quota vetta/quota massima (m): 1597
dislivello salita totale (m): 520

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: andrepilot
ultima revisione: 22/07/14

località partenza: Meschie (Peveragno , CN )

punti appoggio: Pradeboni

accesso:
da Chiusa Pesio, imboccando poi la val pesio salire a Pradeboni. da qui salire all area attrezzata delle meschie dove si lascia l auto.

note tecniche:
bel anello escursionistico,con tratti ripidi fino alla sella... poi invece nel tratto di traversata del pusin più agevole tranne alcuni tratti più ripidi con vegetazione d'intralcio.
contando i sali e scendi il dislivello è sui 650 mt.

descrizione itinerario:
dalle meschie prendere la strada per la bisalta e dopo breve,alla presa del acquedotto, svoltare su carrareccia nel vallone del sabot (pailna)... dopo una rampa e prima di attraversare il fiume prendere a destra la traccia in salita (tacche) che si inoltra ripida nei boschi e negli alpeggi.
nel dubbio poi tenere sempre la direttiva della sella... verticalmente, per non sbagliare se si perde un pò la traccia nei prati.
Arrivati all'ultimo rudere (palina) prendere a destra...la traccia, con due ampie svolte ci porta al gias Sella e alla destra, sulla vicina cima Artondù molto panoramica.
Ridiscendere alla palina e proseguire per sella Morteis (indicazioni).
Il sentiero con tratti suggestivi, conduce ad una pietraia e successivamente ad un alpeggio. Ad un successivo bivio tenersi a destra e in leggera ascesa ricollegarsi alla sterrata che sale al gias Pravinè. Ridiscendere al vicino gias Morteis e rientrare alle meschie sia per sterrata che per sentiero.

Circa tre ore per l intero giro.