Fenis, Lavoidillec, Leppe, Laures, Grauson (Colli) traversata Dondena - Cogne - Gran Tour dei Laghi

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Ovest
quota partenza (m): 2109
quota vetta/quota massima (m): 3106
dislivello totale (m): 3319

copertura rete mobile
vodafone : 0% di copertura

contributors: marmotta
ultima revisione: 28/03/14

località partenza: Dondena (Champorcher , AO )

punti appoggio: Bivacco Borroz, Bivacco Menabreaz, Rifugio d'Arbole

cartografia: IGC n° 3, Gran Paradiso

accesso:
Attraverso gli impianti di Champorcher sino a Cimetta Rossa e da qui in discesa sino a Dondena.

note tecniche:
Trattasi di una lunga traversata lungo l'asse Est- Ovest con i tratti di salita esposti ad Est e quelli di discesa esposti ad Ovest, tranne l'ultimo giorno lungo il Vallone di Grauson, esposto perlopiù a Sud.
Ad ogni colle, è possibile salire una cima: La Torre di Ponton dal Fenis, Il Petit Avert dal Lavoidillec, La cima di Leppe, dal Colle di Leppe o la Punta delle Laures dal colle omonimo.
In questo caso la difficoltà è almeno BSA

descrizione itinerario:
Raggiungere Dondena attraverso gli impianti di Champorcher scendendo dalla Cimetta Rossa. Oppure raggiungere la stessa località mediante la strada che parte da gran Mont Blanc. In questo caso occorre considerare un’ora in più di salita, 4 Km e 400 metri di dislivello.

Il dettaglio è il seguente:

1° giorno
da Dondena, metri 2109 al colle Fenis metri 2831 e da qui al bivacco Borroz, metri 2156 nel vallone della Clavalitè.
In salita 724 metri distanza 5000 metri in discesa 675 distanza 5000 metri.
Possibilità alternativa: prima di salire al colle di Fenis, piegare a destra e salire al colle di Mounsillon e da qui scendere al Bivacco Borroz
Possibilità di fuga lungo la Valle della Clavalitè, senza difficoltà

2 ° giorno
si attraversa in orizzontale la Clavalitè raggiungendo il lato opposto al bivacco. Dopo una macchia di larici si inizia a salire nel Vallone di Lavoidillec, si supera il lago e si punta al colle di Lavoidillec,metri 2877, si scende nel vallone di S. Marcel, si attraversa la Grand Chasse , metri 2370,raggiungendo il vallone di Leppe, sino al colle di Leppe, metri 3109. Si scende nel Vallone delle Laures. Piegando a destra si raggiunge il Bivacco Menabreaz, metri 2546.
Borroz – Colle di Lavoidillec + 721 distanza 8000 metri
Colle di Lavoidillec – Grand Chasse - 507 distanza 4000 metri di cui 1000 orizzontali
Grand Chasse – Colle di Leppe + 739 distanza 8000 metri di cui 2000 orizzontali
Colle di Leppe – Bivacco Menabreaz - 563 distanza 3000 metri
Considerare 8 ore per l'intero percorso

Qualche attenzione particolare ai tratti appena prima dei collidove la pendenza cresce. Possibilità di fuga lungo il vallone di S. Marcel, senza difficoltà o bivacco di fortuna nelle baite diroccate intorno alla Grad Chasse. La fuga lungo il vallone delle Laures, verso Grand Brissogne è più problematica. Occorre verificare se la valanga delle Laures è già caduta. In caso contrario si scende tutto a destra , ma il bosco è fastidioso perché fitto.
Possibilità, dal colle di salire la cima di Leppe metri 3305, senza particolari difficoltà.
Provenendo dal colle di Lavoidillec, traversare verso il colle di Leppe cercando di perdere quota il meno possibile. E' possibile attaccare il vallone circa un centinaio di metri più in alto del piano della Grand Chasse. In questo caso le percorrenze si riducono di conseguenza.

3° giorno
dal bivacco Menabreaz metri 2546 al colle delle Laures metri 3036. Da qui lunga discesa lungo il vallone dei laghi Lussert e il vallone di Grauson, ricollegandosi all'itinerario per la cima di Leppe, sino a Cogne.

Menabreaz – Colle delle Laures +409 distanza 4000 metri
Colle delle Laures -1715 distanza 15000 metri
(comprese alcune brevi risalite nella zona dell'alpe di Grauson e per raggiungere Gimillan

Appena prima della salita al colle delle Laures possibile piegare verso il Colle d'Arbole e da qui, con percorso molto più breve di quello verso Cogne, raggiungere Pila attraverso il piano d'Arbole e il Colle Finestra.

Complessivamente circa 3300 metri in salita, quasi 4000 in discesa e 50 Km di percorrenza, senza contare le eventuali salite alle cime (Petit Avert, Leppe, Torre di Ponton)
Pendii sempre sciabili, su inclinazioni classiche non superiori ai 35°

altre annotazioni:
Raid più che interessante, attraverso i valloni della Clavalitè, S. Marcel e Grauson , da Dondena a Cogne, in zone poco frequentate, con scarsa o nulla copertura cellulare.
Con rifugi custoditi al posto degli attuali Bivacchi non sarebbe comunque una classica, ma certamente sarebbe più frequentata perchè i luoghi e l'ambiente sono veramente molto belli. Il tratto centrale, nel secondo giorno, alla testa del vallone di S. Marcel è molto "into the Wild" ed è un esperienza che non si dimentica
I dati planoaltimetrici sono ricavati dal geo Navigatore disponibile sul sito della regione Valle d'Aosta