Litegosa (Cima) da Panchià

L'itinerario

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 954
quota vetta/quota massima (m): 2548
dislivello totale (m): 1600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: bisa100
ultima revisione: 09/03/14

località partenza: Panchià (Cavalese , TN )

cartografia: Tabacco val di Fiemme

accesso:
Panchià attraverso la SP232 “di fondo valle” (Valle di Fiemme). In paese dirigersi a destra verso Sud e seguire le indicazioni per la località Carana e parcheggiare presso la Baita Sette Nani (954m) che si incontra dopo aver attraversato il ponte sull’Avisio (vecchio impianto di risalita).

descrizione itinerario:
Dal parcheggio salire diritti (direzione Sud) lungo la stradina. Al primo bivio piegare a sinistra su un’altra stradina che, traversando in direzione Est, si collega alla strada comunale che sale dalla Località Zanolin (Ziano). All’incrocio con la strada di Zanolin girare a destra e salire in direzione Sud-Ovest.
Proseguire sulla strada per inoltrarsi in Val Cavelonte ignorando i vari bivi che si incontrano.
Raggiungere la Località Cavelónte (1308m) dove sono visibili i ruderi dell’Albergo Colonia Alpina (antico centro di cura termale).
Proseguire in direzione Sud sulla stradina lungo la sinistra orografica della valle del Rio del Formión (mantenendosi sulla destra). Dopo aver superato alcuni tornantini e un ponte, si esce dal bosco e si arriva presso una spianata posta appena prima dell’attraversamento del Rio del Formión (casetta sulla destra).
Proseguire nel bosco sulla stradina puntando al centro della valle e raggiungendo Malga Toazzo (1464m – ampia radura). Al termine della spianata della malga imboccare la strada che sale a sinistra della valle e che conduce quindi sulla sua destra orografica.
Salire brevemente in direzione Nord entrando nuovamente nel bosco e, dopo aver effettuato un tornante a destra, dirigersi nuovamente verso sud. Proseguire in direzione Sud e raggiungere Malga Litegosa (1770m – ruderi).
Continuare a salire in direzione Sud lungo le tracce del sentiero SAT 354 che solca le “Fontanelle” in direzione del Passo di Litegosa. Raggiungere un ripiano situato a quota 2200 circa e posto appena a ridosso del visibile Passo di Litegosa (2261m – visibile a sinistra).
Qui girare verso destra (direzione Sud, Sud-Ovest) e salire il ripido versante Nord di Cima Litegosa che porta ad un ripiano posto sotto la cima. Superare l’erta, spesso con ramponi o rampant, fino al breve ripiano situato a 2476m.
Dal ripiano raggiungere la vicina croce della vetta (2548m)