Bonhomme du Tsapi da Bourg S.P.

tipo itinerario: altro
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1660
quota vetta/quota massima (m): 2807
dislivello totale (m): 1183

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: climbandtrek
ultima revisione: 09/03/14

località partenza: Bourg Saint Pierre (Bourg San Pierre , Entremont )

accesso:
Dall'Italia si oltrepassa il Traforo del Gran San Bernardo sino a raggiungere l'abitato di Bourg St. Pierre dove si lascia l'auto in un piccolo parcheggio sulla destra prima di entrare nell'abitato

descrizione itinerario:
Dal parcheggio si prende la strada e la si risale tenendo sempre la sinistra sulle biforcazioni sino a quella dopo la live discesa dove si tiene la destra. Usciti dal bosco si raggiunge l'alpe Azerin e da questa si prende il pendio canale sulla destra; al suo termine si tiene la sinistra passando dall'alpeggio di Challand d'en Haut dal quale si entra nell'ampio vallone omonimo. Arrivati ad una quota di circa 2391 m si devia a sinistra e, prima di raggiungere alcune bastionate rocciose, si compie un traverso a sinistra ; arrivati sotto il largo pendio un po' ripido lo si risale sino al pianoro soprastante dove si svolta alla sinistra risalendo un largo costone sino alla dorsale. Raggiuntala si continua sulla destra sino a scorgere la croce di vetta.

altre annotazioni:
Il Bonhomme du Tsapi è una panoramica punta poco pronunciata che domina da est l'abitato di Bourg St. Pierre, piccolo paesino appena al di là del confine Svizzero nell'alta Valle del Gran San Bernardo; essa è la continuazione della lunga cresta che dal più massiccio e più elevato Ritord scende verso ovest.
La meta è frequentata come, del resto, le altre gite nei valloni limitrofi; dal termine della stradina, appena sotto Azerin, si salgono bei pendii anche sostenuti che si alternano a tratti con meno pendenza dove si possono ammirare i bei panorami ed i grandi ambienti che ci circondano. I panorami, appunto, sono eccezionali sulle cime limitrofe tra cui il Mont Velan ed il Petit Combin; più verso ovest si ammira la splendida parete est delle Jorasses e, appena dietro, il massiccio del Bianco. Spostando ancora lo sguardo ancora a destra si vedono il Dolent e le vette del comprensorio dell'Argentiére.