Bornes (Col des) dalle frazioni alte di Saint Denis

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: MS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud
quota partenza (m): 1132
quota vetta/quota massima (m): 1787
dislivello totale (m): 650

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: Tini
ultima revisione: 29/12/13

località partenza: Petit Bruson (Verrayes , AO )

punti appoggio: Bar il Caminetto a Semon

cartografia: Carta 1:25000 Valle Centrale l'Escursionista Editore

accesso:
Con Strada Regionale da Chambave risalire a Saint Denis Capoluogo e proseguire in direzione del Colle di San Pantaleone. Dopo alcuni tornanti si raggiunge Petit Bruson che può essere un punto di partenza della gita: da quì (Quota 1132) in su la strada attraversa ampie praterie ed in funzione dell'innevamento si può partire da qualsiasi punto, anche dal lago di Lozon (Quota 1515), riducendo notevolmente lo sviluppo ed il dislivello della gita.

note tecniche:
Gita con pendenze spesso modeste e proprio per questo motivo sicura anche con elevato pericolo valanghe.
Vista l'esposizione in pieno sud e la quota bassa, la neve si trasforma (O si scioglie) in tempi molto brevi.

descrizione itinerario:
La gita sfrutta le ampie praterie delle frazioni alte di Saint Denis ed in seguito le praterie di Verrayes che adducono all'evidente Col des Bornes.
L'itinerario è abbastanza libero con partenza da qualsiasi punto (La strada regionale del Colle di S.Pantaleone sale in mezzo alle praterie sciabili) in funzione dell'innevamento.
Pendenze sempre modeste, un poco più accentuate dal Col des Bornes fino al Lago Lozon e poi da Cheresoulaz a Semon; per il resto dell'itinerario occorre prendere velocità o sciolinare bene gli sci, altrimenti si rischia di dover spingere in discesa.
Prestare attenzione ad aggirare i muraglioni degli appezzamenti agricoli in discesa (Sono alti). Prestare anche attenzione ad aggirare la zona paludosa del lago di Lozon, che in caso di abbondante innevamento non è molto evidente.

Variante di salita/discesa passando per il Colle di S.Pantaleone.
Descrizione riferita alla discesa: tra il Col des Bornes ed il Colle di S.Pantaleone è presente un sentiero che è quasi sempre tracciato durante l'inverno; non essendo una zona facilmente sciabile (Pendii boschivi ripidi) è consigliabile tenere le pelli di foca se si percorre in discesa.
Volendo si può abbandonare questo sentiero per portarsi sullo spartiacque tra i due colli, sul quale vi è qualche punto panoramico verso la Valtournenche in mezzo al bosco.
Primo attraversamento della strada asfaltata in corrispondenza del Colle di S.Pantaleone.
Tra il Colle di S.Pantaleone e Semon inizialmente si attraversano dei boschi radi poco ripidi: è possibile dover spingere a tratti se si percorrono in discesa; dopo aver attraversato la strada in corrispondenza del tornante più ad est, ci si immette in un breve tratto di bosco abbastanza fitto che sfocia in alcuni prati.
Si attraversa nuovamente la strada e da lì ci si immette nelle grandi praterie di Semon, da cui si scende verso Plau, Del ed altre frazioni sottostanti.

altre annotazioni:
Nelle praterie di Semon una volta si sciava, poi, a causa delle precipitazioni nevose sempre più scarse, lo skilift esistente è stato chiuso.