Tre Rifugi Val Pellice

L'itinerario

tipo corsa: salita e discesa
esposizione preval. in salita: Tutte
quota partenza (m): 750
quota vetta/quota massima (m): 750
dislivello totale (m): 4130

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: domemax
ultima revisione: 29/07/13

località partenza: Bobbio Pellice (Bobbio Pellice , TO )

punti appoggio: rifugi Barant-Barbara-Manzol-Jervis

accesso:
Risalire la Valpellice fino all' abitato di Bobbio Pellice.

note tecniche:
Trail storico ,aggiornato nel 2012 nella versione attuale, lunghezza rilevata Garmin xt 310 km.53.32 D+ mt 4130.
Dall' edizione 2013 è gara qualificante UTMB con 2 punti.
Percorso duro e vario, salite impegnative , discese sia tecniche che corribili, tratti piani in cui serve spingere parecchio, ne fanno uno dei Trail più completi e spettacolari delle nostre vallate, il tutto in un contesto ambientale stupendo.

descrizione itinerario:
Partenza dall' abitato di Bobbio Pellice,si risale la vallata passando tramite antichi sentieri recuperati per questa gara (grande plauso agli organizzatori), in alcune borgate dove il tempo sembra essersi fermato, per raggiungere dopo alcuni km il ponte dell'Autagna.
Qui, svoltando a sn si imbocca il relativo sentiero, ben segnalato, che attraversando bellissimi boschi di faggi e larici, porta dopo lunga salita ad incrociare la strada militare del col Barant, da risalire poi fino a scollinare nei pressi dell' omonimo rifugio.
Discesa veloce su sentieri e mulattiera verso il Rif. Barbara, dove si imbocca il dirimpettaio sentiero per il colle Armoine-Manzol, salita inizialmente molto dura, poi più dolce nella parte mediana, per poi impennarsi bruscamente dopo aver imboccato a ds il sentiero per il col Manzol.
Dopo il colle,discesa tecnica su sentiero che attraverso pietraie e traversi porta al rif. Manzol,dopo il quale prosegue un tratto impegnativo per circa 1 km, giunti poi a Pian Sineive diventa corribile,per poi spianarsi nella conca del Prà, 3 km piani veloci con leggera salita finale spezzagambe che conduce al rif.Jervis.
Da questi risalire a sn verso il colle dell'Urina, giunti al bivio delle "Barricate", posto su un'ampia sella erbosa,imboccare a ds. il sentiero per L'alpe Crosenna, che con lunghi saliscendi corribili (tratto molto panoramico),conduce alle omonime bergerie.
Imboccare poi , dietro le malghe, il sentiero per Col Cuntent-Alpe Bancet, salita dura ,giunti poi all' alpeggio percorrere la sterrata che ,con un tratto corribile, porta nei pressi di un poco visibile bivio con un sentiero , da imboccare a sn verso la vicinissima colletta delle Faure.
Breve discesa per poi congiungersi alla sterrata verso sn. che risale con un lungo traverso verso l'Alpe Giulian.
Giunti davanti alle bergerie, imboccare a ds la lunghissima discesa del sentiero nel vallone Giulian,la quale, sconfinando nell' adiacente vallone Cruello, conduce con alcuni saliscendi e spettacolari traversi fino al punto di partenza.