Pozzolo (Punta) da Beura per l'Alpe Pozzolo

sentiero tipo,n°,segnavia: bianco-rosso fino al rifugio, poi ometti
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 257
quota vetta/quota massima (m): 2081
dislivello salita totale (m): 1850

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura
3 : 80% di copertura

contributors: giuliano
ultima revisione: 30/06/13

località partenza: Beura (Beura-Cardezza , VB )

punti appoggio: Rifugio Pozzolo (1640 m)

descrizione itinerario:
Dal municipio di Beura si segue la stradina che passa tra le case e che ben presto viene sostituita da una mulattiera (segnavia). Si sale ripidamente passando da vari alpeggi, alcuni ristrutturati, sempre immersi nella faggeta. La mulattiera lascia posto a un sentiero che raggiunge il crinale per poi spostarsi sul fianco sinistro fino a raggiungere il fondo del vallone dove scorre un torrente.
Ad un bivio segnalato si va a destra avendo modo di vedere di fronte una bella cascata; in breve si raggiunge il dosso dove è sito il Rifugio Alpe Pozzolo (1640 m), incustodito e sempre aperto, molto bello e ben fornito.
Fino a qua una tempistica media può essere di 3h e 30'. Dietro il rifugio si vede chiaramente la nostra meta, che si raggiunge in circa 1h e 30'. Da notare che, da adesso in poi, la segnaletica viene a mancare. Si segue un sentiero che raggiunge le baite superiori dell'alpeggio e si esaurisce al gabbiotto in legno che protegge la presa dell'acqua. Da qui in poi si procede "a vista" risalendo il pendio costituito da cespugli di rododendro e massi posto alle spalle della costruzione; sono presenti alcuni ometti che indicano il percorso migliore.
Si raggiunge un valloncello chiuso dalle placche che sostengono la cresta della Punta Pozzolo; saltando tra i massi, ci si sposta verso destra in direzione dell'evidente "Scala di Pozzolo" (opera artificiale realizzata dagli alpigiani per far superare agli animali un tratto altrimenti problematico).
Si risale la ben conservata scalinata e si raggiunge una stretta bocchetta sulla cresta. Da qui a sinistra si risalgono gli ultimi 200 metri di dislivello sul filo inizialmente roccioso e poi erboso, seguendo una traccia abbastanza marcata. Senza particolari difficoltà e con un'esposizione abbastanza contenuta, si raggiunge la vetta indicata da un cartello; tempo medio circa 5h.