Pietraborga (Monte) giro da Cumiana

difficoltà: BC+ / MC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 286
quota vetta/quota massima (m): 926
dislivello salita totale (m): 800
lunghezza (km): 43

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: mauro.prinzio
ultima revisione: 20/06/13

località partenza: Cumiana (Cumiana , TO )

cartografia: Fraternali 1:25.000 Pinerolese Val Sangone

note tecniche:
Nel tratto dal colle del Roells alla Cappella della colletta molto utili buone doti di orientamento e la carta fraternali citata.
Non c'è acqua potabile sul percorso.

descrizione itinerario:
Percorrendo la pista ciclabile Pinerolo - Piossasco, raggiungere i sobborghi di quest'ultimo.
Dirigersi a nord verso la frazione Campetto, da questa imboccare la sterrata per il cole del Prè che si raggiunge a quota 712 con bella e duretta salita, comunque pedalabile.
Dal colle in direzione nord-ovest la traccia pressochè pianeggiante quasi senza fatica porta alle Prese di Sangano, ma appena prima della frazione svoltare a sud-ovest e guadagnare la cresta a quota 841.
Sempre su traccia agevole e poco ripida raggiungere il sito Archeologico del Monte PietraBorga alla base dello stesso.
Ottimo posto per un panino e per due riflessioni storico-naturalistiche.
Lasciate le ruote al sito in pochi minuti di cammino si può raggiungere la panoramicissima vetta del monte PietraBorga.
Tornati al sito, e ripreso il ferro, ritornare al bivio a quota 848 m e da li imboccare l'impegnativa mulattiera che scende al colletto Damone. La traccia aggira poi sul versante sud il rilievo successivo per raggiungere sul versante nord dello stesso,la sterrata che risale al colle Frascà da Pratovigero. Dal colle Frasca in poi la traccia percorre quasi fedelmente la cresta diventando impegnativa, a tratti molto impegnativa, discese ripide e salitelle nervose su fondo non sempre buono richiedono energie ancora integre e buona perizia, io ho spinto la bici. Dopo il colle di Roells attenti a mantenersi alti e a imboccare l'agevole sterrata che porta alla colletta di Cumiana, a quota 833 non imboccare la sterrata che scende alla frazione S.Giovanni sul fondovalle, questo vi costerebbe la risalita supplementare della colletta di Cumiana. Dalla colleta vedete un pò voi come scendere in pianura.
Io ho percorso la rotabile, avendo ormai le gambe fluide come un comò in mogano. ( per errore sono sceso a S.Giovanni dalla quota 833 e quindi sono risalito alla colletta su asfalto godendo come un riccio.

altre annotazioni:
E' Entusiasmante aggirarsi tra i menhir sparsi tra i faggi alla base del Monte PietraBorga, risultano messi in loco 3000 anni fa da popoli di stirpe Celtica o forse, a dar retta agli archeologhi francesi di Carnach, da popoli addirittura precedenti e di cultura ancora più arcaica.
Estremamente suggestivo e coreografico il passaggio tra i due enormi menhir che fungevano probabilmente da portale del luogo sacro.