Lussè (Monte) dal Arpy per il Lago di Pietra Rossa

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: OSA / PD+   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1971
quota vetta/quota massima (m): 3055
dislivello totale (m): 1200

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: annibale basca
ultima revisione: 17/06/13

località partenza: Arpy/Colle San Carlo (La Thuile , AO )

accesso:
Raggiungere il Foyer di fondo di Arpy oppure il Colle S. Carlo da Morgex o da La Thuile

note tecniche:
Bellissimo itinerario innovativo (da un'idea di Franco Lenzi),che permette di raggiungere la vetta del M. Lussè,partendo dal Colle S. Carlo ed evitando il lungo percorso da Chabodey

descrizione itinerario:
Dal villaggio di Arpy (stessi tempi ma 200mt di disl. in più), seguire il torrente mantenendosi sempre sulla ponda sx salendo fino al secondo ponte dove si attraversa e si raggiunge forestale appena prima del Lago d'Arpy (consigliata: 200mt di disl in più ma si evita al ritorno il lungo sali-scendi verso il San Carlo)
In alternativa dal colle S. Carlo 1971 m. seguire il tracciato della strada forestale che taglia nel bosco verso sud, i pendii orientali della Punta della Croce e che con una breve salita raggiunge l’ampia conca del lago d’Arpy 2066.

Dal Lago d’Arpy, dopo averlo costeggiato sulla riva occidentale , attraversare il Plan d’Arpy verso Sud.
Superare un ripido pendio poco dopo il lago, tenendosi a dx, raggiungendo una conca pianeggiante cosparsa di grossi massi.
Attraversarla seguendo il corso dell’immissario e salire verso NE in direzione delle pendici di Becca Poignenta (qualche pericolo di slavine).Il vallone è sbarrato da una barriera rocciosa superabile da sinistra verso destra con un lungo traverso oppure appena a sinistra della cascata per un ripido pendio tra le rocce.
Superato questo risalto, piegare decisamente a dx e lungo un avvallamento salire verso un secondo avvallamento ad O del Lago di Pietra Rossa, che si raggiunge con una traversata a mezza costa, portandosi sul ciglione che contiene ad occidente il lago.
Attraversare la valle in direzione Sud e salire lungo un ripido pendio con esposizione N, verso la cresta sulla dx orografica della valle (vedi foto)
Risalire il ripido pendio con gli sci sullo zaino ed i ramponi ai piedi.
All’ultimo momento è visibile una breccia sulla dx orografica della cresta che permette di accedere al Vallone di Leseney.
Scendere per un canalino al di là della breccia per circa 50 metri (più facile della salita). Preso piede sull’alto vallone di Leseney, traversare verso destra fino a raggiungere il fondo del canale e risalire fino ad un ripiano.
Perdere leggermente quota e risalire lo spallone puntando verso il Mont Lussè ormai visibile fino ad una marcata depressione.
Lasciati gli sci, si raggiunge la vetta in 15 minutiper la cresta N a seconda delle condizioni nevosa (attenzione alle cornici) o arrampicando facilmente su grandi blocchi.
Discesa per lo stesso itinerario, con breve risalita alla breccia per tornare nel vallone del Lago Pietra Rossa.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale