Presolana Orientale (Pizzo della) dal Passo della Presolana

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 1290
quota vetta/quota massima (m): 2490
dislivello salita totale (m): 1200

copertura rete mobile
3 : 0% di copertura

contributors: ghizlo
ultima revisione: 07/06/05

località partenza: Passo della Presolana (Castione della Presolana , BG )

punti appoggio: baita Cassinelli - bivacco città di Clusone

cartografia: Kompass n°104 Foppolo – Valle Seriana

note tecniche:
Percorso riservato ad escursionisti esperti.
Molto meno frequentata rispetto alla via normale della Presolana Occidentale (2521), questa vetta presenta una via di salita relativamente breve (mezz'ora dal monte Visolo) e semplice.
L’unica difficoltà del percorso consiste nella grande quantità di sassi instabili e di ghiaietto presenti sulla traccia, particolare attenzione si deve prestare soprattutto in discesa.
Dalla bocchetta del Visolo alla vetta assenza di bolli segnavia.

descrizione itinerario:
Provenendo da Bergamo, pochi metri prima di arrivare al passo della Presolana, si lascia l’auto su un ampio piazzale sterrato sulla destra, in corrispondenza di un negozio di articoli sportivi – noleggio attrezzatura da sci. A sinistra, oltrepassata la strada, si imbocca il sentiero per la baita Cassinelli (indicazioni) e lo si segue fino a quando si incontra il bivio per il monte Visolo, segnavia C.A.I. n°316. Dal Visolo (2369m.; dal passo della Presolana 2:30h), uno sguardo verso Nord permette di vedere la croce di vetta e la via di salita, in particolar modo la cresta e il traverso che conduce ad essa.
Dalla cima del monte Visolo si seguono le indicazioni per il sentiero della Porta scendendo così sul versante opposto a quello di salita e raggiungendo in breve la bocchetta del Visolo. Tralasciando a sinistra il sentiero per la cappella Savina e a destra il sentiero della Porta (via ferrata), si prosegue diritto lungo delle marcate tracce di sentiero. Dopo pochi metri di dislivello svoltare a destra (ometto) e immettersi in un canale franoso percorrendolo con un traverso ascendente che conduce in cresta (ometto, un bollo rosso). Seguire ora la cresta con percorso non obbligato (traccia ben marcata, ometti) che, tra rocce e sfasciumi instabili (max I°), conduce all’anticima (grande ometto in sassi). In breve si scende alla vetta della Presolana Orientale, di pochi metri più bassa rispetto l’anticima.
La discesa avviene lungo l’itinerario di salita, prestando attenzione al bollo rosso che indica di abbandonare la cresta per rientrare a destra nel canale e quindi riaffrontare il traverso.