Furce (Punta della) da Fondo per il Colle delle Furce

sentiero tipo,n°,segnavia: Sentiero n° 8
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 1074
quota vetta/quota massima (m): 2469
dislivello salita totale (m): 1550

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Blin1950
ultima revisione: 08/06/12

località partenza: Fondo (Traversella , TO )

cartografia: MU Edizioni - Carta della Valchiusella

bibliografia: Valchiusella a piedi - Matteo Antonicelli

note tecniche:
La guida “Valchiusella a piedi” di Matteo Antonicelli, descrive dettagliatamente questo percorso, fatta eccezione del tratto Alpe Gias del Prete-Alpe della Furce, non contemplato.
Vedere pure “Marasco (Punta di) da Fondo per la cresta S-O” di barby.ro

descrizione itinerario:
Da Fondo salire alle case Gaido, risalire alla sterrata, proseguire su sentiero, sul lato opposto, raggiungere e superare il bel ponte ad arco in pietra sul torrente Burdeiver e subito a sinistra parte il sentiero n° 8 del Colle della Furce.
Il bel sentiero scalinato, che sale nel bosco e dopo alcune giravolte giunge alla baita Tumainc, si prosegue risalendo il vallone, si supera la baita Pianei e poco dopo Giasset, in breve si raggiune il Pian dla Biula dove il sentiero va ad attraversare il torrente e risale il lato opposto fra grandi macchie di rododendri e piante di sorbo e giunge ad un pianoro al cui termine si deve riattraversare il torrente nei pressi delle baite Cavanne, superate le baite si risale su prato fino a raggiungere i ruderi della baita Strup sotto una balza.
Il sentiero risale a fianco di un piccolo rio, con bella cascata, con molteplici giravolte giunge al gruppo di baite Las; prosegue dapprima pianeggiante poi risale con alcune giravolte giunge su una balza a poca distanza da una baita diroccata, m. 1998 e a destra una torretta in pietra. Abbandonare il sentiero segnato e raggiungere la torretta, puntare ad una seconda torretta poco più in alto ed in breve si raggiungono le tre baite del Gias del Prete, le prime due divise dalla terza da un piccolo rio, risalire su sentiero nel canale del rio poi piegare a destra e raggiungere un secondo rio, risalendo il canale del secondo rio, si giunge alla Baita della Furce appollaiata sotto una roccia, m. 2182.
Dalla baita seguendo una traccia in leggera salita, in breve si raggiunge il sentiero segnato, a monte del terzo lago, che risale il canale e giunge al Colle della Furce, m. 2376. Piegare ora a sinistra e risalire la cresta in direzione della Punta della Furce, seguendo una lieve traccia di animali, aggirando un paio di asperità rocciose, si giunge al tratto intermedio pianeggiante, segue il breve tratto finale un po’ più ripido, dove occorre usare le mani per progredire sulle facili rocce che precedono la sommità della Punta della Furce, costituita da tre piccoli rilievi, dove sul primo si trova una piccola torretta in pietra.
Discesa per la stessa via di salita, fino ai laghi, che meritano una visita, giunti alla torretta del lago inferiore, seguire il sentiero segnato che con una leggera risalita giunge al bivio quota 2225 ed in breve si scende alla baite Pian del Rio e da queste su sentiero si raggiunge la baita di quota 1998 nei pressi della torretta in pietra dovesi riprende il sentiero fatto in salita.