Clue de la Maglia

difficoltà: v3 :: a5 :: III :: [scala difficoltà]
quota partenza (m): 580
lunghezza (km): 2
quota di arrivo (m): 370

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: radagast
ultima revisione: 18/07/11

località partenza: Breil (Breil-sur-Roya , 06 )

vedi anche: http://www.cicarudeclan.com

note tecniche:
Periodo: da maggio a settembre
Lunghezza: circa 2,5 km
Dislivello: 210 metri (580-370)
Calate: 16, calata più alta 12 metri
Ancoraggi: dipartimentali - 2008
Tempi: 10' avvicinamento + 3h 30' discesa + 30' rientro
Navetta: 5,3 km
Materiale: 1 corda da 30 metri
Clue de la Maglia
Bellissima gola scavata nel bianco calcare della Valle Roya. La Maglia forma una forra molto spettacolare, ricca di salti, scivoli e toboga. Ad un certo punto le pareti si uniscono sopra le nostre teste formando una grotta che si conclude con una impressionante cascata nel buio. Imperdibile

descrizione itinerario:
Accesso
a valle: all'uscita autostradale di Ventimiglia seguire le indicazioni per il Colle di Tenda (SS20). Si risale la Valle Roya e dopo Fanghetto si entra in territorio francese. La strada è quindi denominata N204 dai francesi e va seguita fino alla località La Giandola, circa 2 km dopo Breil s/Roya, dove si posteggia in un curvone della vecchia strada, presso un fontanile ed una cabina del telefono.
a monte: si torna verso Breil per 200 metri e si imbocca la D2204 in direzione Col de Braus; si continua in salita per circa 1,6 km fino ad incontrare una piccola strada asfaltata sulla destra. Prendere questa strada che, superate alcune case, prosegue a mezza costa con vedute molto aeree sul canyon sottostante. In prossimità di una chiesetta finisce l'asfalto e si prosegue per poche centinaia di metri ancora, fino ad un ampio parcheggio sulla sinistra, a 5,3 km dal parcheggio a valle.

Avvicinamento: dal parcheggio si torna indietro di circa 50 metri fino al pannello indicatore e si imbocca un sentiero ben segnato sulla sinistra. Si seguono le indicazioni (targhette blu) per la gola e in dieci minuti si scende rapidamente all'acqua.

Rientro: la fine della gola è segnata ed è vietato proseguire oltre. In riva sinistra sale un sentiero segnato che prende rapidamente quota fino a raggiungere una più comoda mulattiera. Superata un'apicoltura si scende a destra e si arriva proprio davanti alla macchina lasciata a La Giandola, dopo aver attraversato la ferrovia Ventimiglia-Cuneo.

(fonte Roberto Schenone - www.cicarudeclan.com)


Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale