Gran Bosco di Salbertrand (Parco) da Pinea

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1150
quota vetta/quota massima (m): 1850
dislivello salita totale (m): 700

copertura rete mobile
wind : 100% di copertura
vodafone : 100% di copertura

contributors: fabrygeo80
ultima revisione: 08/04/11

località partenza: Centro Visitatori Pinea (Salbertrand , TO )

punti appoggio: Centro Visitatori del Parco del Gran Bosco di Salbertrand

note tecniche:
Autostrada A32 Torino-Bardonecchia, uscita Oulx Est o Susa e seguire le indicazioni per Salbertrand e Centro Visitatori del Parco del Gran Bosco di Salbertrand

descrizione itinerario:
Dal centro visitatori/Museo del Gran Bosco di Salbertrand (loc. Pinea 1.150 m circa) dove si può lasciare la macchina, seguire le indicazione per raggiungere il lago della ghiaccia (15 minuti circa)dove è visitabile la ricostruzione in legno a blockbau del prototipo di Smoke-sauna progettata dal grande architetto finlandese Alvar Aalto per la sua casa sperimentale di Muuratsalo (Finlandia). Realizzata tra il 2003 ed il 2005, in tre successivi workcamps rivolti a studenti del Corso di Laurea in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali provenienti da varie Università europee, secondo le tecniche tradizionali della lavorazione del legno in Finlandia, sotto la direzione tecnica di mastri carpentieri finlandesi e con la collaborazione di maestranze locali.
La realizzazione di una smoke-sauna in Val di Susa potrebbe apparire un elemento estraneo alla cultura ed all'ambiente, ma, inserita nel contesto dell'Ecomuseo, assume un importante significato di integrazione tra realtà costruttive differenti, soprattutto per quanto riguarda tradizioni, tecnologie e strumenti utilizzati.
Dal laghetto proseguire lungo il ripido sentiero (seguire indicazioni sentiero n° 2) fino a C. Buissonière (1309 m) e da qui proseguire dritti in mezzo al bosco di abeti rossi e bianchi, larici e pini silvestri, fino a C. Cuin (1382 m), proseguire per C.Etanche (1515 m) e sempre proseguendo lungo un ripido sentiero raggiungere un colletto a quota 1850 m circa che indica la fine dell'itinerario 1e 2.
Da qui si può tornare indietro seguendo un itinerario ad anello, oppure percorrendo il medesimo sentiero si torna a C. Buissonière e da qui si prende la strada forestale per C.Banchet che si snoda su molti tornanti all'interno di un bellissimo bosco.
Si torna in questo modo al lago della ghiaccia e da qui al centro visitatori del Parco.