Zuestoll Neue Sudwand

difficoltà: 6b / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1980
sviluppo arrampicata (m): 340
dislivello avvicinamento (m): 500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: quelo64
ultima revisione: 11/10/10

località partenza: Unterwasser (Alt Sankt Johann , Toggenburg )

cartografia: www.wanderland.ch

note tecniche:
Primi salitori: Paul Etter e Thomas Zimmermann il 20 Luglio 1982
I Churfirsten sono sette cime di altezza simile (da qui il nome che ricorda i 7 principi elettori tedeschi del Sacro Romano Impero) che sovrastano il Walenseee nel Cantone di San Gallo. Sul lato meridionale precipitano con pareti molto verticali a bande stratificate, di cui solo la superiore è di roccia compatta. Sono montagne non alte ma in qualche modo severe per l'ambiente aereo e l'accesso non facile alle pareti. Interessanti in senso alpinistico sono soprattutto le cime terza, quarta e quinta da sinistra, denominate rispettivamente Brisi, Zuestoll e Schibenstoll.
La Neue Sudwand allo Zuestoll è la prima via aperta con l'uso di spit alla verticale parete che ricorda (in piccolo) il Sasso Cavallo delle Grigne. Nonostante questo, la via segue una logica classica aggirando le fasce più compatte con diverse traversate e seguendo per lo più sistemi di diedri e fessure poco incise. Roccia a tratti molto compatta, a tratti rotta e leggermente friabile ma ripulita. Chiodatura rivista una quindicina di anni fa, che tuttavia non banalizza l'itinerario lasciando molti passi obbligatori.

descrizione itinerario:
Accesso: avviene dal versante opposto alla parete (Nord). Da Unterwasser si sale per strada d'alpeggio alla località Selamatt, quota 1500 circa. La strada è a pedaggio da Aprile a fine Ottobre, 10 CHF al giorno pagabili ad una macchinetta automatica a fianco della segheria-falegnameria di Schwendi. Parcheggiare ad una piazzola nei pressi di un caseggiato, più o meno sotto il pendio settentrionale dello Zuestoll che è ben riconoscibile. Da qui per una stradina secondaria si raggiunge l'alpeggio Langlitten 1579 m e per sentiero a destra (segnavia bianco-rosso) ci si inoltra nella valle che separa Zuestoll a sinistra e Brisi a destra (Brisital). La si risale fino alla forcella Paliisnideri quota 2010. Senza abbassarsi sul lato opposto, si attraversa a sinistra per cengia esposta (faccia a valle, tracce e 2 cavetti di acciaio), raggiungendo una selletta sotto un evidente avancorpo erboso sul quale attaccano quasi tutte le vie. Ore 1.15 dal Parcheggio.

Salita
L1, 30 metri, 4a, 5 fix placchette dorate: facilmente per l'avancorpo erboso.
L2, 25 m, 6a+, 4 fix e 1 chiodo: a sinistra su lista, poi si supera un muretto liscio e ancora a sinistra alla sosta.
L3, 30 m, 5b / 5c, 7 fix: a sinistra per un bel diedro fessurato.
L4, 30 m, 6a+ / 6b, 7 fix: qui le placchette dorate se ne vanno a destra (Alte Sudwand). La via prosegue invece leggermente a sinistra (scritta rossa sbiadita) su placca compatta e poi per cengetta esposta.
L5, 40 m, 5c, 4 fix: ancora 5 m a sinistra su cengia, poi si sale una placca con lama e si esce a sinistra doppiando uno spigolo (allungare bene l'ultimo rinvio). Si obliqua leggermente a destra (1 nut) e poi poco a sinistra alla sosta alla base di un diedro.
L6, 20 m, 5c, 2 fix: per il diedro fessurato in cima a un pilastrino.
L7, 30 m, 6b, 5 fix e 3 chiodi (tiro chiave): poco a destra della sosta si segue una serie di diedrini di roccia compatta, uscendo alla fine a sinistra in sosta.
L8, 35 m, 6a+, 8 fix: ancora in leggero obliquo a destra per sistemi di diedrini e placchette su roccia lavorata a gocce. Uscita a destra alla sosta con libro di via.
L9, 20 m, 5c+, 2 fix: traversata a destra su lista poi muro verticale su buone prese.
L10, 30 m, 5c, 3 fix: raggiungere una lama e salirla (2 fix), poi in verticale su roccia delicata a cubetti(1 fix). Chiodatura lunga non facilmente integrabile.
L11, 35 m, 6a, 4 fix e 2 chiodi: per il diedrino sopra la sosta (1 fix e 2 chiodi); da un fix con fettuccia si traversa a destra su placca e si prosegue su una seconda serie di diedri fessurati (altri 2 fix, chiodatura lunga e possibilità di piazzare friends 0.5-1 BD). Sosta sotto la barra arenacea sommitale.
L12, 40 m, 4a: verso destra per rocce semplici ma friabili con erba (1 fix e 2 chiodi) direttamente alla croce di vetta.

Discesa: senza difficoltà per il sentiero segnato sul fianco nord, per il quale si rientra in circa 1 ora al parcheggio a Selamatt.