Ovarda (Torre d') Cresta del Vento

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1890
quota vetta (m): 3075
dislivello complessivo (m): 1130

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: mountain
ultima revisione: 12/08/10

località partenza: Alpe d'Ovarda (Lemie , TO )

accesso:
Prima di entrare nell'abitato di Chiandusseglio si imbocca la strada sulla destra che sale per un tratto asfaltata ed in seguito sterrata fino all'alpe d ovarda.

note tecniche:
Il percorso dell'intera cresta sommitale tra la spalla ovest e la Centrale si svolge su esile ed esposta crestina di rocce molto fratturate alquanto instabili.

descrizione itinerario:
Lasciata la macchina si sale per l'evidente sentiero che porta verso il colle paschiet,lo si segue fino ai piedi dell'evidente vetta dove si incontra il GTA SI, svoltando a sx si sale fino al colle Costafiorita.
Dal Colle (indossare il casco) percorrere il sentiero dei camosci alla base della parete sud, attraversare tre evidenti e marcati canali, tutti con frana e dilavati dalla pioggia; dopo il terzo canale una rampa sale ad una selletta posta sulla lunga e pronunciata Cresta del Vento, che costituisce il confine tra i Valloni Venaus e Servin.
Dalla selletta sul sentiero dei camosci percorrere il filo di cresta, superando i vari dentini che si susseguono; alcune discese dai dentini più pronunciati richiederebbero brevi doppie, in tal caso evitarle aggirandoli quasi tutti sulla sinistra su cenge che portano alle varie insellature e così continuare fino in vetta alla Centrale. Alcuni tratti sono interessanti ed è possibile scegliersi le difficoltà a proprio piacimento con un max fino al IV. Molteplici possibilità di protezioni sia su spuntoni che attrezzando le varie fessure, previa verifica della solidità della roccia.
Discesa sul percorso della via normale prestando molta attenzione alle numerose pietre appoggiare sulle cengette.