Albigna La Candela

difficoltà: III / 4+   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Ovest
quota base cascata (m): 1900
sviluppo cascata (m): 180
dislivello avvicinamento (m): 650

copertura rete mobile
tim : 100% di copertura

contributors: treeclimber
ultima revisione: 21/03/10

località partenza: Telecabina di Pranzaira (Vicosoprano , Maloggia )

punti appoggio: Vicosoprano

bibliografia: ALPIN ICE - M.Sertori- Ed. Versante Sud

note tecniche:
E' la variante diretta della "Rampa" che è posta più a sx. Percorre nel secondo tiro una bella candela staccata dalla roccia con ghiaccio stalattitico e verticale.

descrizione itinerario:
Avvicinamento:
da Chiavenna (SO) si segue la strada per il passo del Maloja sino alla funivia dell'Albigna.
Lasciata l'auto al parcheggio della funivia, si segue la strada per il passo Maloja per circa 250 metri, fino ad incontrare sulla destra una stradina che si inoltra nel bosco. Questa è la partenza del sentiero per il rifugio Albigna. Lo si percorre nel bosco, si attraversa il torrente su massi o su una passerella di legno e si prosegue ancora nel bosco per circa 10 minuti, fino ad un punto in cui il sentiero ripassa vicino al torrente. Da qui, si entra nel letto del torrente e lo si risale direttamente (su massi o su neve a seconda della stagione) in direzione della diga.
All'estrema sinistra orografica seguire facilmente il canale di accesso sino alla base della cascata.
1° tiro: 40 metri, 60°/75° facendo sosta su ghiaccio dentro la grotta dietro la candela.
2° tiro: 60 metri, 90° poi 85°, sosta su ghiaccio quando finisce la corda.
3° tiro: 60 metri, 80°/85° su enorme muro compatto, sosta su ghiaccio.
4° tiro: 60 metri 70°/40°. Se c'è ghiaccio a sufficienza si puo uscire sino ad un albero dove si sosta per poi andare a prendere la discesa attrezzata attraversando tutto a dx sotto la diga. Altrimenti da quì con tre abalakov sino alla base, soluzione consigliata in caso di molta neve sul pendio sommitale.