Grande Ala (Parete della) Il Volo del Gipeto

difficoltà: 6c+ / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 1800
sviluppo arrampicata (m): 240

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: rocciaclimb
ultima revisione: 18/10/09

località partenza: Chiapili di Sotto (Ceresole Reale , TO )

punti appoggio: Rif.Muzio

note tecniche:
Accesso stradale:
Da Cuorgnè (raggiungibile da Torino passando per Rivarolo;da Milano uscita a Ivrea e poi verso Castellamonte) si segue la strada che porta a Ceresole Reale;si costeggia tutto il lago e si continua verso Chiapili di Sotto dove,sulla destra,sorge il rifugio "Guido Muzio".Lasciare l'auto nel parcheggio del rifugio.

Avvicinamento:
Dietro il rifugio Muzio si prende un sentiero che passa attraverso il piccolo nucleo di case,si piega verso destra e si segue una condotta dell'acquedotto per circa 50m.
Da qui,seguendo una serie di ometti,per tracce di sentiero si risale il ripido pendio e pietraia fino alla base di una parete;la si costeggia a sinistra (ometti) fino ad arrivare ad
una paretina gialla dove inizia la via "Sole d'Autunno" (tana delle marmotte alla base e segnale giallo);continuare a sinistra sul prato fino al muretto di inizio via.20' circa dall'auto.

Necessari 15 rinvii,corde da 60m.,utile un micro-nut e un tcu ( camalot c3 rosso è ok).

descrizione itinerario:
L1: 5c Salire il muro con buoni appigli fino ad una cengia.
L2: 5c Salire un muretto fessurato obliquando verso sinistra,doppiare lo spigolo poi continuare su placca appoggiata.
L3: 6b Spostarsi verso destra su placca (attenzione molto sporco,licheni) e superare un breve strapiombo di difficile interpretazione.
L4: 6c+/A0 Spostarsi decisamente verso destra e salire il liscio muro in traverso verso destra sfruttando uno svaso (6c+/A0),continuare su buona fessura e salire verticalmente
in leggero strapiombo (6b) il muro seguente;piegare a sinistra e sostare su uno scomodo pulpito.
L5: 4c Uscire da un breve muretto e,dopo la cengia erbosa,salire il diedro verticale;al termine,raggiunta una nuova cengia,seguirla verso sinistra fino alla sosta.
L6: 6a+ Superare il tetto (piccola fessura) con dei difficili passi (6a+) e proseguire verso sinistra tramite una facile lama fino in sosta.
L7: 5c Salire alcuni blocchi e poi il muro successivo sfruttando lame e fessure fino alla sosta.
L8: 5c Salire un bel diedro fessurato con strapiombino finale,spostarsi a sinistra e giungere in sosta.
L9: 6a Salire direttamente lo strapiombo soprastante sfruttando un lamone (utile micro-nut,spit molto alto non visibile appena oltre la lama) e raggiungere la sosta sul
grosso cengione.
L10: 5a Continuare sulla cengia fino alla base della parete;salire un diedro e raggiungere la sosta (2 spit da collegare).
L11: 5c Superare un tettino e continuare lungo la verticale placca fino alla cengia successiva.
L12: 6a Spostarsi verso sinistra e sostare alla base della placca sommitale.Salirla interamente fino a fine via.

Discesa:
Soste attrezzate con 2 spit + cordone o catene e maillon di calata.
Si scende con doppie fuori via (vedi schizzo).
Dalla vetta con una doppia si giunge al cengione dove a piedi si arriva alla S.7 (Sole d'Autunno);si scende alla cengia della S.7 (Volo Gipeto) e si traversa a sinistra per prendere la grossa catena di calata.Da qui con 3 doppie in verticale si arriva alla base a pochi metri dagli zaini.