Traversata Briga - Sempione- Gondo (2 gg.)

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 678
quota vetta/quota massima (m): 2033

copertura rete mobile
altri : 40% di copertura

contributors: adrimiglio
ultima revisione: 06/06/10

località partenza: Briga (Briga-Glis , Brig )

punti appoggio: Ospizio del Sempione,Hotel Simplon dorf

cartografia: C.N.S.Briga/ Simplon 1:25000

note tecniche:
Il sentiero Stockalperweg voluto dal barone Stockalper noto commerciante vallesano, venne fatto costruire nel 1600 sulle rovine dell'antica mulattiera medievale, e serviva per il commercio tra l'Italia e la Svizzera. L'itinerario preso in considerazione da noi parte da Briga e arriva a Gondo in due giorni, e'possibile in 3/4 giorni totali arrivare fino a Domodossola attraverso il p.so del Monscera in val Bognanco.
1° Tappa: Briga/p.so del Sempione 13 Km. dislivello positivo 1580 m. tempo di percorrenza 4h 30'(pause escluse)
2° Tappa: p.so del Sempione/Gondo 20 Km. 1145 m. dislivello negativo tempo di percorrenza 5h (pause escluse).

descrizione itinerario:
1° Tappa: Da Domodossola in treno si raggiunge Briga attraverso la galleria del Sempione. Uscendo dalla stazione si percorre il viale principale, poi tenendosi a sx si fiancheggia il castello in stile barocco Stockalper, dove ha inizio l'escursione, qua infatti iniziano le numerose indicazioni Stockalperweg, che si incontrano lungo tutto il tragitto fino a Gondo. Il cammino si inoltra nei prati e salendo tocca l'abitato di Brei, poi si guadagna quota attraverso una bella mulattiera nel bosco e si percorre un tratto piuttosto pianeggiante sul fianco friabile della montagna, punto messo in sicurezza attraverso ponticelli in legno e corrimano, 350 m. sotto scorre il torrente Saltina. Si prosegue in salita fino a sfiorare la strada che scende dal Sempione per un brevissimo tratto, poi si svolta a dx e si scende in ombra di 200 m. nel torrente Ganterbach che scende dalla Gandertal. Oltrepassato il ponte il sentiero inizia la sua dolce salita lungo tutta l'aspra valle, correndo nelle vicinanze del torrente Taferna, attraversandolo piu' volte su dei ponticelli in legno di ottima fattura. Il sole ritorna amico all'alpe Taferna, da cui su buona mulattiera si percorrono gli ultimi 400 m. che separano dal p.so del Sempione. Si aggira la monumentale aquila in sasso e ci s'infila nel sottopasso che conduce all'ospizio.(Possibilita' di vitto e alloggio tel.041/279791322).

2° Tappa: Si riparte dall'ospizio e rifacendo il tunnel, si ritorna sul sentiero lasciato che inizia a scendere verso Alter Spittel(vecchio ospizio), si continua poi nei pascoli toccando Nideralp e poco distante Engiloch fino a raggiungere Simplon dorf. Uscire dal paese su strada asfaltata verso il fondovalle, percorrendo 600 m. circa poi deviare a sx e seguire le indicazioni che, passando sotto il viadotto conducono a Gabi. Tralasciare il sentiero Stockalper che sale al Furggu e conduce al p.so del Monscera, ed entrare nella parte piu' caratteristica di questa escursione che, costeggiando il torrente Doveria percorre le gole di Gondo, attraverso sentiero ben curato, sicure passerelle in metallo e cunicoli illuminati che attraversano il fortino militare, fino a raggiungere Gondo. Ad alte Kaserne poco dopo Gabi, merita una visita il museo del Sempione (sempre aperto) si trova a pochi passi dal sentiero attraverso ponte ben visibile.