Sommariva al Pramperet (rifugio) dal passo Duran per la Forcella del Moschesin (sentiero 543, alta via n.1)

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 1857
dislivello salita totale (m): 500

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: pahula
ultima revisione: 20/08/09

località partenza: primo curvone a valledel passo Duran verso Agordo (La Valle Agordina , BL )

punti appoggio: casera Moschesin

cartografia: Tabacco foglio 25 scala 1:25.000

bibliografia: http://www.dolomiti-altevie.it

note tecniche:
Tappa numero Nove dell'Alta Via delle Dolomiti n.1

descrizione itinerario:
dal Ponte sul Ru de Càleda, 1500 m circa, ai piedi della mole turrita e impressionante del Sass de Càleda, si lascia la Statale 347 e si prende a sud il sentiero n. 543 che in breve sale a Forcella Dagarèi, 1620 m, da dove il sentiero prosegue a sud est stando su una quota media fra i 1600 e i 1700 metri. Sotto il Tàmer Grande si incontra il sentiero n. 594 che sale dalla Casèra de la Rova. Si continua sul 543 che ora si dirige a sud e sale moderatamente fino a incontrare, a quota 1770 m circa, il sentiero n. 544 che proviene anch’esso dalla Casèra de la Rova.
Ci si tiene sempre sul n. 543 che, con andamento sud est, oltrepassa l’innesto del sentiero n. 542 della Valle Ru e va a toccare la Malga (o Casèra) del Moschesìn, 1800 metri (discreto punto d’appoggio in caso di necessità) e poi, in salita, la Forcella del Moschesìn, 1940 m, che si affaccia sulla aspra Val Prampèr; resti di casermetta.
Scesi dalla forcella, dopo alcuni zig-zag, si prende a destra (est) il Sentiero de le Balanzòle che corre sotto l’omonima cima, al limite delle ghiaie, con lievi saliscendi, fino a giungere all’ampio ripiano prativo del Pra de la Vedova e al romantico Rifugio Sommariva al Pramperét, 1857 metri.