Tre Denti di Cumiana - Dente Occidentale Via Silvio Guanti + Tre Tiri di Morbidezza

difficoltà: 6b :: 5c obbl ::
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1170
sviluppo arrampicata (m): 200
dislivello avvicinamento (m): 500

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: boschina
ultima revisione: 22/03/10

località partenza: San Martino (Cantalupa , TO )

bibliografia: Tre Denti di Cumiana - Boccardi, Daghero, Longo

note tecniche:
Un bel concatenamento di due vie moderne in un settore dei tre denti a torto poco frequentato (non c'è solo Spigolo Sud).
Questo vuol essere un invito a non identificare il Pinerolese solo con la pur bella Sbarua ma andare alla scoperta di qualche bel angolo selvaggio dove un pizzico di avventura nella ricerca dell'itinerario può aggiungere qualcosa a una bella giornata con le mani sulla roccia.

Le via sono a fix 10mm e soste su catene.
Non sono necessarie integrazioni alle protezioni, per intenderci la chiodatura è "alla Michelin" cioè le protezioni sono dove servono (i cultori delle scale a pioli vadano da qualche altra parte).

Un cenno storico sulla "Silvio Guanti": Aperta nel 1934 da questo sconosciuto scalatore morto due anni dopo nella guerra d'Africa. Se paragoniamo il terzo tiro (superato all'epoca in artificiale) con il "passaggio della pertica" sul dente centrale effettuato negli stessi anni da un signore chiamato Boccalatte c'è da rimanere stupefatti dalla bravura di questo sconosciuto personaggio.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio seguire la sterrata per il Colle Castellar per circa 45 min., poi prendere a dx ( piccolo cartello e una fontana)seguendo una vaga traccia di sentiero e incerti bolli rossi reperire la pietraia che sale al colle ovest. Seguirla fino a incontrare sulla destra l'evidente sperone che sale direttamente in punta al dente occidentale. (placchetta bianca con nome della via - 1 ora dal parcheggio)

L1 5+, L2 5+, L3 6b(A0), L4 5+ L5 6a

Spostarsi di pochi mt in direzione dente centrale e reperire una catena per la calata: 2 doppie da 30 o 1 da 60

spostarsi di 40 mt verso la torre del gagno e attaccare la seconda via:

L6 5-, L7 6a+, L8 6a+ (molto aerea)

All'uscita dello strapiombo della L8 può sorgere un dubbio di direzione: puntare verso sinistra sul facile fino a trovare uno spit birboncello che non vuol farsi vedere.
Dall'uscita del "Gagno" raggiungere la cresta spartiacque e scendere al colle ovest e alla pista forestale.
Ovviamente la gita è anche effettuabile con partenza dalla borgata Bastianoni di Cumiana raggiungendo il colle ovest (indicazioni in luogo) e scendendo un tratto sul versante Cantalupese