Sassa (Col de la) Da Chamen

tipo itinerario: altro
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1710
quota vetta/quota massima (m): 3256
dislivello totale (m): 1546

copertura rete mobile
vodafone : 20% di copertura

contributors: Nordend4612
ultima revisione: 26/05/09

località partenza: Chamen (Bionaz , AO )

punti appoggio: Bivacco Stefano Ceresa alla Sassa

cartografia: IGC

bibliografia: Dal Monviso al Sempione - Aruga, Poma

note tecniche:
Itinerario fattibile in giornata da Chamen con possibilità di spezzare la salita pernottando al Bivacco della Sassa o Stefano Ceresa (CAAI, 12 posti letto, fornello e coperte in loco).
Esiste una strada interpoderale che conduce alle baite di Grand Chamen per la quale è vietato l'accesso se non autorizzati.
L'ultimo tratto di salita si svolge sui resti del ghiacciaio della sassa che con innevamento ottimale non dovrebbe avere crepacci o buchi di alcun genere.
Gita di notevole spostamento nel lungo e panoramico vallone della Sassa.

descrizione itinerario:
Dalla località Chamen, lasciata l'auto in prossimità dell'interpoderale per il vallone della Sassa, si prosegue a piedi lungo quest'ultima seguendo le indicazioni per il bivacco Ceresa o della Sassa.
Giunti all'imbocco del vallone della Sassa, la strada finisce e si prosegue in direzione del colle, ormai chiaramente visibile al fondo della valle.
Dopo una serie di saliscendi si arriva all'imbocco, normalmente sulla destra (salendo), del pendio adducente al ghiacciaio della Sassa. Da questo punto, sulla sinistra (sempre salendo) si può vedere il roccione sul quale è situato il Bivacco della Sassa (molto difficile da vedere e localizzare, soprattutto in caso di maltempo) proprio sulla verticale della Becca Labie.

Risalendo il pendio verso il colle si giunge sul ghiacciaio della sassa e per questo comodamente all'insellatura del colle, molto panoramica su Cervino e Dent d'Herens.
Discesa: lungo l'itinerario di salita.