Fana (Corno) (Toblacher Pfannhorn) da Candelle

tipo itinerario: su dorsale
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord-Ovest
quota partenza (m): 1610
quota vetta/quota massima (m): 2663
dislivello totale (m): 1100

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: franco@A
ultima revisione: 09/02/09

località partenza: Candelle, Val Calva (Dobbiaco , BZ )

cartografia: Kompass – Brunico Dobbiaco n.57

note tecniche:
Punta molto panoramica sulla dorsale di confine IT-AU. Itinerario facile fino al colle Pfanntori 2508m per poi proseguire di cresta (a secondo le condizioni BRA) sino a raggiungere la croce posta sulla panoramica punta Corno di Fana 2663m.

descrizione itinerario:
Si raggiunge il luogo di partenza da Dobbiaco (attraversandolo verso nord) si sale il vallone di san Silvestro, non seguire la strada a dx ne la successiva a sx ma proseguire dritto e al prossimo bivio si trova la prima indicazione del sentiero n.25 che sale la val Calva, proseguire fino a passare su un ponticello e poco dopo si raggiungono le case di Candelle (Kandellen) dove superata la chiesetta termina la strada percorribile (divieto di transito).

Si parcheggia a Candelle (localita Hofer) poco dopo la chiesetta 1604m e si inizia salendo l’evidente poderale nel bosco raggiungendo un ponticello superato il quale una palina indica il sentiero n.25, da trascurare, che sulla dx raggiunge il rifugio Bonner Hutte. La palina indica anche il sentiero da seguire il n.25A che porta in direzione nord alla malga Bergalm (Bergalmhutte). Si supera la malga e dal retro si sale (superando un torrentello) tenendosi sulla sx del valloncello (non troppo sotto i ripidi pendii ma mantenendosi sui facili panettoni che portano in direzione nord nord est a raggiungere un con un breve strappo il colle Pfanntorl. Da qui occorre valutare le condizioni della dorsale che sulla dx porta al Corno di Fana; (a volte per BRA) la meta dista una ventina di minuti e 150m di dislivello. Proseguendo sul filo di cresta si supera sulla sx un alpeggio e poco dopo sotto l’ultimo tratto ripido si passa a sx di un rudere militare e si raggiunge il Corno di Fana 2663m.
Il ritorno avviene per la traccia di salita; raggiunto il colle si procede per i facili e divertenti panettoni su traccia libera. (tot. circa 11km 1100m disl e 5-6 ore dipendenti dall’innevamento).