Trois Communes (Pointe des), l'Authion giro da Breil sur Roya per la Baisse de Colla Bassa

L'itinerario

difficoltà: MC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 340
quota vetta/quota massima (m): 2080
dislivello salita totale (m): 1850
lunghezza (km): 59

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura
altri : 70% di copertura

contributors: Pierriccardo Andrea81
ultima revisione: 19/02/10

località partenza: Breil-sur-Roya (Breil-sur-Roya , 06 )

cartografia: igc 8

bibliografia: strade militari alpine intinerario 10

accesso:
Dall'Italia attraverso il Colle di Tenda, si scende in Val Roya fino a Breil sur Roya, oppure provenendo da Ventimiglia si risale la val Roya sino a Breil.

note tecniche:
Percorso impegnativo per la lunghezza (27 km di salita continua anche se non troppo dura) e per il dislivello; si va direttamente dai 340 m di Breil ai 2080 m della cima dell'Authion, in territorio francese siete nel parco del Mercantour con la MTB è vietato andare sui sentieri limitatevi alle sterrate onde evitare discussioni (e multe) con i guardiaparco!!!
Sconsigliato in piena estate per la quota bassa e i pendii assolati, meglio a inizio stagione o in autunno. Vi sono alcune fontane sul percorso (alla Baisse de Colla Bassa) ma non è garantito il funzionamento, quindi è bene arrivare con una scorta d'acqua sufficiente.

descrizione itinerario:
Da Breil sur Roya si torna in salita verso il Colle di Tenda per alcune centinaia di metri, sino quasi al termine del centro abitato, in località la Giandola, dove si svolta a sinistra seguendo indicazioni per il col d'Agnon e Col Bruis. Dopo circa 2 km di dolce salita, si svolta a destra su una stradina asfaltata secondaria, con indicata la località La Maglia. Ora senza possibilità di errore si lasciano le ultime case di Granile, e si prosegue con percorso panoramico in alto sulla gorgia del torrente (impressionante il baratro). Superata una piccola galleria si giunge ad un parcheggio, dove ha termine l'asfalto. Si prosegue ancora fino ad un bivio: si tralascia la deviazione di sinistra per la Baisse de la Dea (si potrà scegliere se tornare da qui in discesa, mentre a salire la strada oltre che monotona si presenta in più punti dissestata).
Continuiamo invece dritti a Campi de Bosc, e quindi a La Maglia, dove inizia un lungo falsopiano verso destra, che attraversa tutto il vallone portandosi sul versante opposto. Si riprende poi a salire, su bello sterrato mai difficile, superando un bel pianoro erboso che precede i tornanti che condurranno alla Baisse de Colla Bassa 1350 m- Si prosegue ora con il lunghissimo traverso in ascesa, parecchi km senza una curva, con 3 km piuttosto impegnativi (pendenze fino all'11%) e con il fondo un po' faticoso per via del pietrame. Terminato il tratto più difficile, ancora un tratto boscoso e poi ci si alza su pendii erbosi assolati, che porteranno senza difficoltà alla Baisse de Caran 1707 m. Da qui con ampio semicerchio verso sinistra, si aggira il costone sotto Plan Chaval, e si scollina sul versante opposto incontrando la strada asfaltata dell'Authion 1793 m. Si volge a destra, in salita, su asfalto con pendenze significative tra 8-10%, ancora con un lungo traverso in direzione dell'ormai evidente forte sulla Pointe des Trois Communes. Raggiunto il colletto sotto il forte, si prosegue sulla stradina sterrata (che sarebbe vietata alle mtb) che con un paio di rampe ben ciclabili conduce in vetta 2080 m,
Per la discesa, ritornati al colletto sotto la cima, si prosegue a destra, in discesa lungo la strada del circuito dell'Authion, fino al primo bivio alla Baisse de Tueis 1889 m. Qui si piega a sinistra e con una leggera discesa si arriva alla Vacherie, nei pressi del quale è posto un carro armato a monumento della seconda guerra mondiale. Con un ulteriore breve tratto in discesa, e poi rapida risalita, si torna al punto in cui si era incontrato l'asfalto precedentemente. Da qui tre possibilità di discesa:
A- ritorno lungo la via di salita, discesa lunga ma scorrevole.
B- ritorno lungo la via di salita fino alla Baisse de Caran, dove si prosegue giù a sinistra per la bella forestale che, dopo 2 tornanti fa un lungo e splendido traversone fino ad incrociare l’altra forestale che sale dalle valle di Cairos; va seguita in salita e dopo 1 km riporta alla Basse di Collabassa: qui prenderete la prima a sinistra in discesa che scende nel Vallon di Cairos che condurrà a sotto Fontan, da cui lungo la strada della Val Roya si torna a Breil.
C- dal colletto si prosegue dritti verso la pista forestale con indicazioni per Baisse de la Dea. Dopo un primo tratto di falsopiano si inizia a salire per circa 100 m di dislivello, e poi discesa su ottimo fondo fino alla Baisse de Ventabren 1862 m. Successivamente la strada molto panoramica a picco sul vallone, degrada decisamente nel fondo, a tratti piuttosto sassoso. Un tratto di discesa conduce alla Baisse de la Dea 1750 m. Da qui si entra a sinistra nel fitto e fresco bosco, dove inizia una lunghissima discesa con numerosi tornanti (fondo non sempre impeccabile) nel Bois Noir. Raggiunto un trivio, si continua a sinistra ritornando nuovamente nel bosco e con un ulteriore lungo tratto si perviene finalmente a Campo del Bosco, al bivio tralasciato in salita. Da qui non resta che rientrare a Breil sur Roya.