Dentina (Punta) Couloir Grassi-Luzi

difficoltà: TD-   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Est
quota partenza (m): 2650
quota vetta (m): 3250
dislivello complessivo (m): 600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: dru71
ultima revisione: 09/05/09

località partenza: Balme (Balme , TO )

punti appoggio: rif.Gastaldi

bibliografia: Ghiaccio dell'Ovest -GcG

note tecniche:
Un alpinismo non estremo , ma ancora di ricerca, lontano dalle masse, dove senti ancora di essere in simbiosi con la montagna. Salita abbastanza impegnativa nelle sezioni difficili con scarse protezioni e scariche di pietre non da sottovalutare.Nessuna sosta e protezione trovata. Attrezzate in discesa 11 doppie a partire dal traverso sommitale che porta all'intaglio.

descrizione itinerario:
Salire il cono di deiezione tra punta Grober e Dentina ( 45/50 ) finoa strettoia alta 25 m ( 70/75) continuare nel canale a 45 superando alcune sporgenze più ripide. Arrivare ad un masso gigantesco coperto da imponente meringa di neve che va superata sulla dx per stretto canalino di neve/ghiaccio/misto ( 70/80 - 20 m ) protezioni su roccia. Altri 70 metri a 50 portano a strettoia di 25 m molto delicata in quanto priva di ghiaccio. Superarla con difficile tratto di misto sulla dx en entrare in canale a 50 andando a sostare contro le rocce. Traverso ascendente verso sinix, ed entrare nei 50 metri sommitali che percorsi verso sinix portano all'intaglio. Noi per evitare la lunga discesa dal versante francese ci siamo fermati alla base dei 50 metri finali. Attualmente più impegnativa della Rosenkartz.