Trois Communes (Pointe des) dal vallon de Cayros e la Baisse de St Veran

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1000
quota vetta/quota massima (m): 2080
dislivello salita totale (m): 1080

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: GIORGIOBI
ultima revisione: 03/05/10

località partenza: Chapelle Sainte-Claire (Saorge , 06 )

bibliografia: In Cima nelle Alpi Marittime vol.II di Bruno-Campana

note tecniche:
Tra le cime delle Marittime superiori ai 2000 m è la più vicina al mare, dal quale, in linea d'aria è distante solo 25 km. La cima, punto nodale tra le valli Roya, Bévéra e Vésubie,ragala una vista panormaica che si estende dall'entroterra alpino delle Liguri e Marittime all'orizzonte marino segnato dalle montagne della Corsica. L'itinerario descritto si sviluppa lungo il vallon de Cayros nel parco del Mercantour, lontano dalle rotabili della zona.

descrizione itinerario:
Poco a valle dell'abitato di Fontan si imbocca la RD 40 che in 8 km porta alla Chapelle Sainte-Claire (1000 m).
Abbandonata la macchina si segue la sterrata vietata ai mezzi a motore che si inoltra nel parco passando vicino ad alcune tipiche capanne con copertura di terra ed erba.
A quota 1380 ca. si imbocca, verso sinistra, un sentiero (segni gialli) che sale nell'ombroso bosco e raggiunge la Vacherie de Pampriasque (1705 m), arroccata su uno speroncino.
Oltre gli ultimi larici, il sentiero si porta sull'ampia sella erbosa della Baisse de Saint-Veran (1836 m).
Si svolta a sinistra seguendo una carrareccia abbandonata che passa presso un fortino e si distende per un buon tratto sul versante Vesubie raggiungendo la Pointe des Trois Communes caratterizzata dal grande forte.
Ritorno per lo stesso itinerario oppure, volendo compiere un anello, si può raggiungere lungo la strada che scende sul versante opposto alla salita, la Baisse de Caran e da qui su sentiero che scende ripido nel bosco la località di partenza.